Parkinson e sistema immunitario

Un team di ricerca è stato in grado di fornire ulteriori prove dell’esistenza di interfacce tra il sistema nervoso e il sistema immunitario. I ricercatori sperano che i protagonisti o gli antagonisti di questo percorso di segnalazione possano essere adatti per interventi terapeutici. Lo riportano nella copertina della rivista Science Signaling del 4 febbraio 2020. Il gene Parkin protegge le cellule nervose da compromissione funzionale e morte cellulare. In particolare assicura che i mitocondri, organelli cellulari responsabili della produzione di energia, rimangano intatti e che i mitocondri danneggiati vengano rimossi. PACRG si trova vicino al gene Parkin nel genoma. Entrambi i geni condividono quello che viene chiamato un promotore, che regola l’espressione dei geni. Parkin e PACRG sono quindi espressi in un modello simile. Finora non si sapeva molto sul PACRG, quindi hanno studiato le funzioni di questo gene. Il team di ricerca ha scoperto che, a differenza del Parkin, PACRG non ha alcuna influenza sull’eliminazione dei mitocondri danneggiati, ma, come il Parkin, è in grado di proteggere le cellule nervose dalla morte cellulare. Parkin e PACRG regolano una via di segnalazione del sistema immunitario innato. Ulteriori ricerche sul meccanismo d’azione hanno mostrato che PACRG regola una via di segnalazione che è stimolata dal fattore di necrosi tumorale (TNF). Ciò comporta l’attivazione del fattore di trascrizione NF-κB, che garantisce una maggiore formazione di proteine ​​pro-sopravvivenza. Sia Parkin che PACRG hanno un effetto su un complesso proteico essenziale di questa via di segnalazione, chiamato Lubac (complesso lineare di assemblaggio di catene ubiquitiniche). Lubac è necessario per un’efficace trasduzione del segnale modificando i componenti della via di segnalazione NF-κB con catene ubiquitiniche lineari. La via di segnalazione TNF-NF-κB non solo regola la morte cellulare, ma svolge anche un ruolo importante nel sistema immunitario innato. Previene la diffusione di alcuni batteri che invadono le cellule ospiti, come la salmonella, collegate a infezioni di origine alimentare o micobatteri, che causano la tubercolosi o la lebbra. È interessante notare che sono state descritte variazioni di sequenza nei geni Parkin e PACRG che portano ad una maggiore suscettibilità a queste infezioni batteriche e sono associate a gravi decessi di salmonella o infezioni da micobatteri. I risultati attuali forniscono quindi una spiegazione plausibile per queste osservazioni e confermano che ci sono interfacce tra il sistema nervoso e il sistema immunitario. I loro protagonisti o antagonisti potrebbero essere bersagli adatti per interventi terapeutici.

Daniele Corbo

Bibliografia: “The Parkin-coregulated gene PACRG promotes TNF signaling by stabilizing the linear ubiquitin chain assembly complex”. Jens Meschede et al. Science Signaling

Immagine: The old man and the cane (Ludovic Laffineur)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.