Nuovo “segnale di avvertimento” biochimico della depressione in fase iniziale

Si ritiene che il dolore cronico o l’infiammazione sia uno dei principali fattori nell’insorgenza del disturbo depressivo maggiore. Pertanto, per comprendere meglio cosa accade fisiologicamente durante la depressione, gli scienziati hanno studiato a lungo diversi processi metabolici o “percorsi” correlati all’infiammazione. Uno di questi percorsi, chiamato percorso della chinurenina, è il principale percorso coinvolto nel metabolismo dell’aminoacido triptofano. Ora, un nuovo studio condotto da un team di scienziati della Fujita Health University giapponese, mostra che livelli elevati di acido antranilico – un importante metabolita (prodotto/intermedio) del percorso della cinurenina – nel il sangue può servire da marker per identificare le persone che presentano sintomi simili alla depressione e sono a rischio di sviluppare un disturbo depressivo maggiore. Questo interessante nuovo studio è stato pubblicato su Scientific Reports. Varie linee di prove scientifiche suggeriscono che il metabolismo del triptofano è coinvolto nei sintomi del disturbo depressivo maggiore, ad esempio, studi precedenti hanno riportato che i pazienti con depressione e altre condizioni che coinvolgono sintomi simili alla depressione mostrano un aumento dei livelli ematici di vari metaboliti del triptofano prodotti dalla via della chinurenina. Questi risultati hanno portato il team a ipotizzare che i metaboliti della via della cinurenina possano servire da “biomarcatori” che potrebbero consentire la diagnosi precoce dei pazienti a rischio di sviluppare depressione. Per testare questa idea, il gruppo di ricerca ha analizzato campioni di siero (parte frazionata e chiara del sangue) di 61 pazienti con punteggi dei test clinici che indicavano un alto rischio di sviluppare un disturbo depressivo maggiore. Per un confronto scientificamente accurato, hanno anche usato un gruppo di “controllo”, in cui hanno analizzato campioni di siero di 51 individui sani. Gli scienziati hanno misurato i livelli sierici di vari metaboliti della via della chinurenina con una tecnica chiamata cromatografia liquida ad alte prestazioni, che consente una misurazione precisa delle concentrazioni. Rispetto ai “controlli” sani, i pazienti a rischio di depressione hanno aumentato i livelli sierici di acido antranilico. Inoltre, le donne a rischio di depressione avevano ridotto i livelli sierici di triptofano. Dato che la via della cinurenina consuma il triptofano e produce acido antranilico, questi risultati sono allineati con i risultati precedenti di una maggiore attività della via della cinurenina in pazienti a rischio di sviluppare un disturbo depressivo maggiore. Gli scienziati hanno anche voluto scoprire se i profili dei metaboliti del triptofano possano prevedere la progressione dei sintomi correlati alla depressione. Per questo, hanno fatto ulteriori analisi su campioni e dati di 33 pazienti a rischio di depressione i cui punteggi su una scala di depressione clinica a diversi punti temporali hanno indicato la regressione da uno stato sano a uno stato depresso. Le analisi hanno mostrato che gli aumenti dei livelli sierici di acido antranilico nel tempo erano correlati al peggioramento dei punteggi dei test clinici. Questa scoperta conferma che esiste effettivamente una forte correlazione diretta tra i livelli di acido antranilico nel sangue e la gravità della depressione sulla scala clinica della depressione. Poiché il dolore cronico può causare depressione e sintomi correlati, gli scienziati hanno anche esaminato i profili dei metaboliti del triptofano nei pazienti con disturbi cronici del dolore che colpiscono la bocca, la mascella e il viso. Testando campioni di siero di 48 pazienti con disturbi cronici del dolore e 42 soggetti sani, il team di ricerca ha scoperto che i pazienti con dolore cronico presentavano livelli sierici elevati di acido antranilico e livelli sierici inferiori di triptofano, proprio come quelli a rischio di depressione maggiore. Allora, qual è il messaggio da portare a casa da questo studio? Questi risultati mostrano che i clinici possono monitorare i livelli sierici di acido antranilico per scoprire se i pazienti sono a rischio di sviluppare un disturbo depressivo maggiore. Il monitoraggio dei livelli di metaboliti del triptofano può essere utile per la realizzazione della medicina preventiva per i sintomi depressivi. La medicina preventiva in questo caso comporta trattamenti specifici che possono impedire a un paziente di sviluppare depressione. Naturalmente, sono necessarie ulteriori ricerche per convalidare la rilevanza clinica dei livelli sierici di acido antranilico e per capire esattamente come il metabolismo del triptofano influenza aspetti esterni come l’umore. Ma, detto questo, questo studio ha il potenziale per individuare i processi fisiologici che contribuiscono alla depressione e quindi migliorare lo standard di cura per prevenire la depressione.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Serum Metabolic Profiles of the Tryptophan-Kynurenine Pathway in the high risk subjects of major depressive disorder”. Masashi Sakurai, Yasuko Yamamoto, Noriyo Kanayama, Masaya Hasegawa, Akihiro Mouri, Masao Takemura, Hidetoshi Matsunami, Tomoya Miyauchi, Tatsuya Tokura, Hiroyuki Kimura, Mikiko Ito, Eri Umemura, Aiji Sato (Boku), Wataru Nagashima, Takashi Tonoike, Kenichi Kurita, Norio Ozaki, Toshitaka Nabeshima & Kuniaki Saito. Scientific Reports

Immagine: Depression Falls-The Fauvism of Joy (Alma Lee)

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Le perle di R. ha detto:

    Pare che il sangue sia un ottimo indicatore di cambiamenti nel nostro corpo.

    Piace a 1 persona

      1. Le perle di R. ha detto:

        Buon sabato anche a te 😊

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.