L’isolamento sociale potrebbe causare infiammazione fisica

L’isolamento sociale potrebbe essere associato ad un aumento dell’infiammazione nel corpo, secondo una nuova ricerca dell’Università del Surrey e della Brunel University di Londra. Nel più grande studio del suo genere, i ricercatori hanno studiato il legame tra isolamento sociale e solitudine con infiammazione nel corpo. Analizzando 30 studi precedenti in quest’area, i ricercatori hanno scoperto che l’isolamento sociale potrebbe essere collegato all’aumento dell’infiammazione nel corpo. L’infiammazione è il modo in cui il corpo segnala al sistema immunitario di guarire e riparare i tessuti danneggiati, oltre a difendersi da virus e batteri. L’infiammazione può eventualmente iniziare a danneggiare cellule, tessuti e organi sani e portare ad un aumentato rischio di sviluppare malattie non trasmissibili come le malattie cardiovascolari. I ricercatori hanno scoperto che l’isolamento sociale, lo stato oggettivo dell’isolamento dalle altre persone, era associato alla presenza della proteina C-reattiva, una sostanza proteica rilasciata nel flusso sanguigno entro poche ore da una lesione tissutale e all’aumento dei livelli del fibrinogeno glicoproteico, che viene convertito in coaguli di sangue a base di fibrina. È interessante notare che i ricercatori hanno anche identificato che il legame tra isolamento sociale e infiammazione fisica era più probabile che si osservasse nei maschi rispetto alle femmine. Sono necessari ulteriori lavori per chiarire perché ciò succede, ma lavori precedenti suggeriscono che maschi e femmine potrebbero rispondere in modo diverso ai fattori di stress sociale. Il legame tra la solitudine e l’infiammazione è stato meno definito con i risultati che indicano un possibile legame tra la solitudine e la citochina pro-infiammatoria IL-6. Tuttavia, questo risultato non era coerente tra gli studi esaminati. Presi in combinazione con le conoscenze precedenti, i ricercatori suggeriscono che è probabile che la solitudine cambi il modo in cui il sistema infiammatorio risponde allo stress piuttosto che influenzare direttamente la risposta infiammatoria. È stato dimostrato che la solitudine e l’isolamento sociale aumentano il nostro rischio di cattiva salute. Molti ricercatori propongono che parte del motivo sia dovuto al fatto che influenzano la risposta infiammatoria del corpo. Le prove che hanno esaminato suggeriscono che l’isolamento sociale potrebbe essere collegato all’infiammazione, ma i risultati per un legame diretto tra solitudine e infiammazione sono stati meno convincenti. I ricercatori ritengono che questi risultati siano un primo passo importante per aiutarci a capire meglio come la solitudine e l’isolamento sociale possano essere collegati ai risultati sulla salute. Inoltre i risultati suggeriscono che la solitudine e l’isolamento sociale sono collegati a diversi marker infiammatori. Ciò dimostra quanto sia importante distinguere tra solitudine e isolamento e che questi termini non debbano essere usati in modo intercambiabile né raggruppati insieme.

Daniele Corbo

Bibliografia: “The association between loneliness, social isolation and inflammation: A systematic review and meta-analysis”. Kimberley Smith et al. Neuroscience & Biobehavioral Reviews

Immagine: Isolation (Kim Beyer-Johnson)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.