La perdita dell’olfatto rileva il primo segno di COVID-19

Esperti medici nei paesi colpiti da COVID-19 stanno segnalando che i primi segni rivelatori del virus potrebbero essere inaspettate perdite di olfatto. I chirurghi dell’orecchio, del naso e della gola (ORL) affermano che la perdita dell’olfatto, poiché il virus provoca gonfiore nella mucosa olfattiva più di altri virus, potrebbe essere utilizzata come indicatore clinico chiave in portatori altrimenti COVID-19 privi di sintomi. Sono questi “portatori silenziosi” che potrebbero non essere individuati dalle attuali procedure di screening, il che può spiegare perché la malattia è progredita così rapidamente in così tanti paesi del mondo. Mentre sono necessarie ulteriori ricerche, la perdita dell’olfatto o l’anosmia è stata segnalata in almeno uno su tre pazienti in Corea del Sud e, in Germania, questa cifra arriva quasi a due su tre pazienti. Un professore ORL a Londra ha riferito di vedere un drammatico aumento dei pazienti con anosmia come unico sintomo dell’infezione da COVID-19. Mentre l’Australia fatica a contenere la diffusione di COVID-10, l’identificazione di questi portatori potrebbe aiutare a rallentare l’espandersi dell’infezione. Nel Regno Unito, i chirurghi della Southern ENT and Adelaide Sinus Centre stanno spingendo per evidenziare l’anosmia come un sintomo importante che potrebbe significare che un paziente può essere un portatore asintomatico. L’Australia è in grado di trarre vantaggio da questi risultati all’estero per cercare di ‘appiattire la curva’ mentre è ancora possibile. Medici e centri di rilevamento COVID-19 potrebbero usare questo segno sottile- un’anosmia improvvisa inspiegabile – come criterio di prova. I pazienti dovrebbero anche considerare di chiamare il proprio medico di famiglia con questo sintomo precoce come precursore per un possibile trattamento.

Daniele Corbo

Bibliografia: The study will appear in Journal of Neuroscience.
https://news.flinders.edu.au/

Immagine: The image is in the public domain.

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. Enri1968 ha detto:

    Grazie Daniele, molto chiaro.

    "Mi piace"

  2. Articolo molto chiaro interessante e, cosa non scontata, corredato dalle necessarie fonti. Grazie mille.

    "Mi piace"

    1. Grazie per il commento, è incoraggiante avere la conferma di andare nella giusta direzione.

      Piace a 1 persona

      1. Leggo sempre con piacere, perché i tuoi articoli tecnici sono autorevoli e sempre e comunqur supportati da fonti verificate

        "Mi piace"

      2. Assolutamente, senza fonti accreditate non pubblicherei niente, anche perché gli articoli che leggo devono sempre convincermi sia come studi e come rivista su cui pubblicano. Poi mi piace dare la possibilità a chi legge di andare oltre le mie parole e di ampliare le conoscenze leggendo direttamente la fonte. Grazie

        Piace a 2 people

  3. moonraylight ha detto:

    Grazie, molto interessante

    "Mi piace"

    1. Grazie a te! buona giornata

      "Mi piace"

      1. moonraylight ha detto:

        Buona giornata!

        "Mi piace"

  4. fulvialuna1 ha detto:

    Davvero interessante, non ho capito perchè in alcuni stati il tampone viene fatto attraverso la bocca in altri il naso…

    "Mi piace"

    1. Grazie. Credo che non sia una scelta scientifica, ma legata alla fornitura del tampone. Ma è solo una mia idea

      "Mi piace"

  5. Laura Parise ha detto:

    Ecco qualcosa di concreto e interessante. Grazie Daniele

    "Mi piace"

    1. Grazie a te, cara Laura. Spero che tu stia bene

      "Mi piace"

      1. Laura Parise ha detto:

        Ciao Daniele. Grazie io stò bene fortunatamente, ma l’ansia è per coloro a me cari che purtroppo hanno patologie che li rendono a rischio.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.