Affrontare insieme la crisi del coronavirus potrebbe portare a una crescita psicologica positiva

Social Light Painting by Marzia Vincenza Ciliberto

Sebbene le notizie di accaparramento e acquisti dettati dal panico potrebbero rendere difficile da credere, la ricerca mostra che i disastri naturali, come la nuova pandemia di coronavirus, possono effettivamente far emergere il meglio nelle persone. Sebbene i periodi di significativa minaccia o crisi possano causare stress post-traumatico, la ricerca mostra che la cosiddetta “crescita contraddittoria” è comune come risposta. Questa è la nostra capacità non solo di superare una crisi, ma di diventare effettivamente più forti, più saggi e più resistenti. Quando le persone sperimentano avversità – come malattie o perdite che cambiano la vita – non è scontata la reazione delle persone e sorprendentemente la ricerca mostra che ci possono essere anche trasformazioni positive. Spesso, le avversità possono aiutarci a provare un nuovo apprezzamento della vita, migliorare le nostre relazioni con gli altri e aiutarci a guadagnare forza personale. In altre parole, ciò che non ci uccide ci rende più forti. In situazioni di stress sociale, i nostri istinti primordiali entrano in gioco. Queste innate risposte di sopravvivenza ci proteggono da minacce indesiderate e possono sia aiutare che ostacolare il modo in cui affrontiamo l’emergenza. Anche se potremmo non essere in grado di scegliere la nostra risposta allo stress, ci sono modi in cui possiamo allenarla. La risposta più comune alle minacce nell’uomo è la risposta di ” lotta, fuga o congelamento”, in cui lo stress innesca una risposta ormonale che prepara il corpo a combattere o scappare da una minaccia. Ma ricerche più recenti mostrano che abbiamo anche una risposta “apriti e fai amicizia”. Di fronte a una minaccia, questa risposta rilascia ormoni – come l’ossitocina – che ci incoraggiano a costruire e mantenere la nostra rete sociale per ridurre lo stress e l’ansia e costruire empatia. Gli studi sulle catastrofi naturali mostrano che la risposta “apriti e fai amicizia” in realtà riduce gli episodi di disturbo post-traumatico da stress e promuove la “crescita post-traumatica”. Questi sono cambiamenti psicologici positivi che si verificano in risposta a un evento traumatico, tra cui una maggiore resilienza, fiducia in se stessi, maggiore empatia e miglioramento del benessere soggettivo. In effetti, uno studio condotto su persone di Hong Kong che hanno vissuto la pandemia della SARS ha scoperto che sebbene le persone abbiano subito un trauma significativo, la maggior parte ha riportato cambiamenti positivi come conseguenza. I cambiamenti più evidenti sono stati l’aumento del sostegno sociale, una migliore consapevolezza della salute mentale e stili di vita più sani. La ricerca mostra anche che ci sono vantaggi nell’affrontare collettivamente una crisi , rispetto a sperimentarla da soli. Gli studi hanno scoperto che il supporto sociale durante i periodi di trauma può portare a una migliore salute emotiva e reazioni di stress meno gravi a lungo termine. Ad esempio, dopo il terremoto di magnitudo 7.1 del 2010 a Christchurch, in Nuova Zelanda, i partecipanti a uno studio hanno riferito di sentirsi più connessi agli altri a causa di questa esperienza condivisa. Avere un ruolo da svolgere, aiutare gli altri e contribuire alle loro comunità sono stati alcuni degli elementi chiave associati a una maggiore crescita personale e sono stati in grado di gestire meglio lo stress e proseguire con la loro normale routine a seguito del terremoto. Quindi è possibile che potremmo sperimentare una crescita simile durante la nuova pandemia di coronavirus? Basandoci sulla ricerca psicologica passata , lo faremo. Tuttavia, i ricercatori riconoscono anche che sperimentare questo livello di crisi provocherà emozioni dolorose, incertezza, sofferenza fisica e disagio psicologico. Il modo in cui affrontiamo questo problema – attraverso la risposta “lotta o fuga” o “apriti e fai amicizia” – è vitale per la nostra salute psicologica come individui e come comunità. La risposta “combatti o fuggi” tende ad accadere quando affrontiamo una minaccia esterna , mentre la risposta “apriti e fai amicizia” avviene al fine di supportare coloro che ti circondano. Tuttavia, durante le catastrofi naturali e le pandemie, non esiste una “minaccia esterna”, quindi è più probabile che accada la risposta “apriti e fai amicizia. Quando scegliamo questa risposta significa che ci connettiamo con gli altri, sia fisicamente che metaforicamente (come cercare di vedere le cose dalla loro prospettiva per capire i loro sentimenti e le loro lotte). Nel fare questo, liberiamo l’ossitocina , un ormone neurale, parte della nostra risposta adattativa allo stress. Conosciuto anche come “ormone dell’amore”, l’ossitocina è un messaggero chimico coinvolto in importanti comportamenti umani , tra cui l’eccitazione sessuale, la fiducia e l’ansia. Non solo l’ossitocina viene prodotta in grandi quantità dopo la nascita per consentire alle madri di legarsi con il loro bambino, ma viene prodotta anche quando cerchiamo supporto sociale durante lo stress. Questo ci aiuta a legarci attraverso abbracci, tocchi o vicinanza. Dato che molti governi stanno ora consigliando il distanziamento sociale, ora facciamo affidamento sulla tecnologia per innescare la nostra risposta “apriti e fai amicizia”. Sebbene la tecnologia influenzerà la nostra capacità di sentirci connessi e legarci con gli altri, gli studi dimostrano che essere in contatto virtualmente con amici e familiari può ancora migliorare il legame e ridurre gli effetti negativi dello stress. In effetti, parlare al telefono si dimostra migliore del mandare SMS. Le chat video sono ancora più utili delle telefonate, in quanto puoi vedere la persona con cui stai parlando. Se possiamo ancora socializzare regolarmente – anche virtualmente – questo può aiutare le persone a legarsi e costruire crescita personale e benessere sociale nelle persone colpite da un trauma collettivo. Questo “coping sociale” ci rende anche più aperti a fare nuove amicizie. La risposta “apriti e fai amicizia” incoraggia l’empatia e la compassione, ci dà una migliore consapevolezza sociale e ci rende più capaci di comprendere i bisogni degli altri e come comportarci in modo empatico e utile. Sebbene lo stress sia una risposta comprensibile in un momento come questo, è importante scegliere come rispondere ad esso. La risposta “apriti e fai amicizia” ci aiuterà a considerare gli altri nella nostra comunità e può essere importante per il distanziamento sociale e per aumentare le risposte caritatevoli o gli atti di gentilezza. Nel mezzo di una crisi globale, questa risposta adattiva allo stress può non solo ridurre gli episodi di rabbia, pregiudizio e violenza, ma può anche favorire l’umanità collettiva e la crescita post-pandemica.

Daniele Corbo

Bibliografia: https://theconversation.com/uk

Immagine: Social Light (Marzia Vincenza Ciliberto)

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Daniela ha detto:

    se le persone fossero abbastanza sagge e ragionevoli dovrebbe capitare esattamente questo. Purtroppo in queste circostanze, in questi giorni lo si può notare, si riconoscono tante persone dedite solo alla polemica e alla distruzione di uno sforzo collettivo. Gli irresponsabili denotano ignoranza ed egoismo legato unicamente ai propri bisogni, dimostrando l’opposto di quello che è il senso civile e quello di appartenenza a una sofferenza globale

    "Mi piace"

    1. Compassione per queste persone che, anche se non si direbbe, sono le più fragili. L’esempio degli altri servirà per seminare speranza di cui si nutriranno anche loro, se vorranno. Bisogna restare uniti, ora più che mai, riscoprendo che ognuno è importante

      Piace a 1 persona

  2. silviadeangelis40d ha detto:

    Credo che essere uniti. e molto solidali, in questo doloroso momento sia fondamentale per noi stessi e l’intera comunità.
    Articolo condiviso sul mio profilo facebook.
    Un caro saluto,silvia

    "Mi piace"

    1. Sei sempre gentile cara Silvia. Restare uniti in questo periodo è vitale per potercela fare. Speriamo che tutti lo capiscano. Un abbraccio

      Piace a 1 persona

      1. silviadeangelis40d ha detto:

        Hai ragione. Vivi una serena sera

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.