Modi per reindirizzare la nostra risposta alle ansie COVID-19

Robert (Anxiety) Painting by Maria Buyalskaya

Anche se lo stress e l’ansia crescono di fronte all’attuale crisi sanitaria, aumentano anche le risorse per far fronte a questi problemi. Questo emerge dalla Harvard TH Chan School of Public Health che affronta gli effetti emotivi e psicologici della crisi COVID-19. Un punto importante è aiutare a riconoscere lo stress e dell’ansia e offrendo modi semplici e pratici per affrontarlo. Sono molte le organizzazioni di volonariato come Orme Svelate che offrono il loro aiuto, o anche i professionisti del settore che fanno telemedicina. Infatti molti stanno facendo sessioni attraverso il computer o facendo sessioni telefoniche, poiché spesso i pazienti abituali hanno semplicemente bisogno di “check-in telefonici”. I professionisti dei disturbi d’ansia, esposizione al trauma e PTSD, sottolineano che l’ansia e i problemi correlati sono comuni e possono essere produttivi. È normale sentirsi stressati. Lo stress e l’ansia ci aiutano a identificare e rispondere alle minacce nell’ambiente e a pianificare il futuro. Ma ad alti livelli, lo stress cronico e l’ansia possono essere problematici. Riconoscere come lo stress può manifestarsi fisicamente, emotivamente, cognitivamente e comportamentalmente può aiutarci a capirlo e gestirlo. Tra i sintomi, ci sono anche dolori fisici, l’incapacità di concentrazione, l’insonnia e il comportamento isolante o sconsiderato. In termini di sintomi somatici, possono derivarne battito cardiaco accelerato, sudorazione, tensione muscolare e persino tremori. Sebbene non possiamo sempre controllare le nostre risposte iniziali allo stress, possiamo trovare modi per reindirizzarle. Ad esempio difronte all’impossibilità di sapere quando questo isolamento finirà, oppure a causa della paura di contrarre il coronavirus si potrebbe sperimentare mancanza di respiro e una “sensazione nella bocca del mio stomaco”. La risposta iniziale potrebbe essere inutile o controproducente: iniziare ad ascoltare più notizie, creando più paura e tensione muscolare. A questo punto, si potrebbe decidere di fare un passo indietro e “districare il gomitolo” delle proprie emozioni. Si potrebbe cercare di concentrarsi su come i tempi siano difficili per tutti, e non semplicemente un problema personale. Questo già dovrebbe portare a provare quantomeno tristezza e pesantezza, entrambe più gestibili della propria ansia iniziale. Come passo successivo, bisogna informarsi di meno e magari provare a “sedersi con” le proprie emozioni, piuttosto che cercare di evitarle. Mentre si fa questo già ci si potrebbe sentire in grado di prendere una decisione: in questo momento difficile, si può fare la propria parte. Quindi identificando come la reazione iniziale all’ansia potrebbe essere troppo amplificata, già si potrebbe essere in grado di trovare un modo per gestirla. Tra i diversi suggerimenti pratici per coloro che hanno bisogno di aiuto per ridurre lo stress ci sono il mantenimento di routine regolari, esercizi di auto-cura e respirazione profonda, esposizione alla luce solare (per quanto possibile). Inoltre esistono esercizi per liberare la tensione dal corpo: bisogna isolare consapevolmente diversi gruppi muscolari – le mani e la parte inferiore delle braccia, per esempio – tendendoli, vivendo appieno la loro tensione, quindi rilasciandoli e respirando profondamente. Lavorare attraverso il corpo, dai piedi attraverso la schiena e le spalle e, infine, il viso, fornisce una pausa rigenerante.

Daniele Corbo

Bibliografia: https://news.harvard.edu/gazette/

Immagine: Robert (Anxiety) (Maria Buyalskaya)

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. myfanwy80 ha detto:

    I have tools ie skills acquired from courses on therapeutic change severe trauma is my next stage to a better healthier less high related behaviour while maintaining myself trying to get by in such confusing frightening times until I can have an assessment medications have their place in my sustained stability but this takes hours of study and looking at every layer of automatic reflex actions to situations repeatedly happening and medication has had its place and still does to date but all we have is love hope and laughter let’s all join in a positive shift of change take care of yourselves and each other 🙏💕🌈🏴󠁧󠁢󠁷󠁬󠁳󠁿

    "Mi piace"

    1. I had read something about you from your blog, I found your story very fascinating … it’s true, we must be united and help each other and appreciate the essential things, abandoning superficiality. Stay safe, hugs 🙏💕

      "Mi piace"

  2. Le perle di R. ha detto:

    Sono molto interessata agli esercizi per la tensione muscolare dovuta alle ansie, alla respirazione e quant’altro.

    "Mi piace"

  3. America On Coffee ha detto:

    🤔WONDERING… how long will this pandemic last?😨

    "Mi piace"

    1. Until there is a vaccine we will not be able to feel safe… 😔

      Piace a 1 persona

      1. America On Coffee ha detto:

        Scary, it could be engineered.😨🙏

        "Mi piace"

      2. They are working on it. I believe it will be ready for next winter🙏

        Piace a 1 persona

Rispondi a myfanwy80 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.