Perché gli uomini con coronavirus hanno sintomi più gravi e maggiore rischio di morte delle donne

This shows test tubes

I ricercatori del Montefiore Health System e dell’Albert Einstein College of Medicine potrebbero aver risolto un mistero che circonda la nuova pandemia di coronavirus: perché gli uomini infettati dal virus mostrano generalmente sintomi più gravi e hanno maggiori probabilità rispetto alle donne di morire di COVID-19. In collaborazione con l’ospedale Kasturba per le malattie infettive di Mumbai, in India, gli scienziati hanno dimostrato per la prima volta che gli uomini eliminano il virus dai loro corpi più lentamente delle donne e hanno trovato una possibile spiegazione: un potenziale “serbatoio” per soli uomini per il coronavirus. Il loro studio è stato caricato ieri su MedRxiv, un sito Web creato dal Cold Spring Harbor Laboratory per rendere rapidamente disponibili le ricerche alla comunità scientifica prima di sottoporsi al normale processo di revisione tra pari. È stato ampiamente utilizzato per condividere rapidamente informazioni durante la pandemia di COVID-19. Gli studi COVID-19 in tutto il mondo hanno costantemente dimostrato una maggiore incidenza e una maggiore gravità della malattia negli uomini rispetto alle donne. Lo studio collaborativo ha scoperto che gli uomini hanno più difficoltà a eliminare il coronavirus dopo l’infezione, il che potrebbe spiegare i loro problemi più gravi con la malattia di COVID-19. L’analisi della clearance virale ha coinvolto 68 persone (48 uomini e 20 donne) con sintomi di COVID-19 che sono stati esaminati all’ospedale indiano Kasturba per le malattie infettive, a Mumbai. Dopo essere stati sottoposti a test iniziali di tampone nasale che indicano un’infezione attiva, gli individui sono stati nuovamente testati con tamponi seriali fino a quando i test non sono diventati negativi, indicando il tempo impiegato per eliminare il coronavirus. Le donne hanno eliminato il virus significativamente prima degli uomini: una mediana di quattro giorni per le donne contro sei giorni per gli uomini. Successivamente, sono state identificate tre famiglie di Mumbai in cui uomini e donne erano risultati positivi all’infezione da coronavirus durante i test di tampone. Ancora una volta, le donne di tutte e tre le famiglie hanno eliminato il coronavirus prima dei membri maschi della stessa famiglia. Perché gli uomini hanno difficoltà a scrollarsi di dosso le loro infezioni? Alla ricerca di una spiegazione molecolare, i ricercatori si sono concentrati su come si verifica l’infezione da coronavirus. Per infettare le cellule, i coronavirus devono prima agganciarsi a proteine ​​ben note, chiamate recettori ACE2, che spuntano come minuscole antenne dalle superfici delle cellule. I tipi di cellule che esprimono abbondanti livelli di ACE2 sulla loro superficie sarebbero teoricamente più suscettibili all’infezione. I ricercatori hanno consultato tre database indipendenti con informazioni sull’espressione di ACE2 in diversi tessuti. Hanno visto che i testicoli, insieme a polmoni e reni, erano tra le aree del corpo con la massima espressione di ACE2. Al contrario, ACE2 non può essere rilevato nei tessuti delle ovaie, l’equivalente femminile dei testicoli. La capacità del nuovo coronavirus di infettare e moltiplicarsi nel tessuto testicolare deve essere confermata, ma non è sorprendente. Un recente studio condotto dalla Cina ha confrontato i livelli e i rapporti degli ormoni sessuali nei pazienti maschi COVID-19 rispetto a uomini sani della stessa età. I risultati hanno indicato che i pazienti con COVID-19 avevano sperimentato una compromissione della funzione testicolare – prove che i testicoli possono essere significativamente influenzati quando gli uomini sviluppano COVID-19. Una tale complicazione COVID-19 potrebbe avere importanti implicazioni mediche e di salute pubblica e merita di essere investigata da studi clinici.

Daniele Corbo

Bibliografia: https://einstein.yu.edu/

Immagine: L’immagine è attribuita al Albert Einstein College of Medicine.

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Qualche giorno di estrogeni attenuerebbe l’infezione? Chissà

    "Mi piace"

    1. Scusami Elena, ho letto solo ora. Non credo sia una questione esclusivamente di ormonale.

      "Mi piace"

  2. janettelart ha detto:

    Concorrono vari fattori, oltre a quelli enunciati nell’articolo, fattori sociali e stili di vita. Se non ricordo male le donne sono + longeve. Io penso che la Natura abbia voluto proteggere maggiormente il corpo della donna che si occupa di portare in grembo una creatura e poi di allattarla. Ovviamente non ha riscontro scientifico il mio ragionamento, ma esiste anche ciò che non è dimostrabile.

    "Mi piace"

    1. Trovo il tuo commento molto interessante. Sicuramente la dimensione corporea della donna è diversa e la sua struttura rispecchia una sensibilità ed una emotività eccezionale che poi trova il naturale sfogo nella maternità e nell’accudimento in generale.

      "Mi piace"

  3. neelstoria ha detto:

    Your posts keep coming in my reader but I am unable to read them, though it seems like you are writing about the Covid pandemic. 🙂

    Well, take care and be safe.

    "Mi piace"

    1. Is the problem the language? If so at the bottom of the page there is the button for the translation. Yes, in this period I am writing many scientific articles about COVID-19 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.