Le persone diventano più altruiste quando invecchiano?

Kindness will save the World Painting by Honey Vinci

Prova a dare un’occhiata al popolare programma televisivo “The Good Place”. In quattro stagioni recentemente concluse, la serie segue le avventure e le disavventure di quattro personaggi totalmente egocentrici nella loro ricerca per diventare esseri umani dignitosi e altruisti. La domanda più profonda che questa commedia intrisa di filosofia solleva è: le persone possono essere veramente altruiste? Il termine tecnico per questo comportamento è altruismo: la volontà di aiutare gli altri, anche a scapito del proprio benessere. E se la risposta alla domanda è sì, allora quelli di noi che sono egoisti possono trasformarsi in persone gentili e altruiste? Un team dell’Università dell’Oregon, sta studiando il motivo per cui alcuni di noi si comportano altruisticamente, se gli esseri umani diventano più altruisti con l’età e anche se è possibile imparare come essere altruisti. Se le persone fanno azioni altruistiche a causa della loro natura altruistica o per motivi ulteriori è una domanda che ha sconcertato filosofi, pensatori religiosi e scienziati sociali per secoli, perché anche l’egoismo può ispirare atti apparentemente altruistici. Ad esempio, le persone possono regalare denaro per mostrare la propria ricchezza, apparire fidati o semplicemente sentirsi bene con se stessi. In che modo i ricercatori hanno studiato cosa succede nel cervello delle persone? Il team ha fatto partecipare i partecipanti a una serie di esperimenti negli scanner MRI, guardando uno schermo che descriveva diversi scenari. A volte i ricercatori dicevano loro che $ 20 venivano trasferiti sui loro conti bancari. Altre volte, lo stesso importo sarebbe andato in beneficenza, ad una dispensa alimentare locale. I partecipanti hanno semplicemente osservato questi trasferimenti di $ 20, a se stessi o in beneficenza, senza avere voce in capitolo. Nel frattempo, gli studiosi hanno analizzato ciò che i neuroscienziati considerano i centri di ricompensa del cervello, in particolare il nucleo accumbens. Queste osservazioni si allineano con la crescente evidenza di atti più altruistici negli anziani. Ad esempio, la quota del loro reddito che i 60enni danno in beneficenza è tre volte superiore a quella dei 25enni. Questo è significativo anche se tendono ad avere più soldi in generale, rendendo più facile separarsene. Le persone con 60 e più anni hanno circa il 50% in più di probabilità di fare volontariato. Hanno anche quasi il doppio delle probabilità di votare rispetto ai minori di 30 anni. Tuttavia, questi risultati sono i primi a dimostrare chiaramente che gli adulti più anziani non si comportano solo come persone più carine, che potrebbero essere facilmente guidati da motivi egoistici come rendere più probabile che vengano ricordati con affetto una volta che se ne sono andati. Piuttosto, il fatto che le loro aree di ricompensa siano molto più sensibili all’esperienza delle persone bisognose aiuta a suggerire che in realtà, in media, sono più gentili e sinceramente più interessati al benessere degli altri rispetto a tutti gli altri. Questi risultati sollevano molte altre importanti domande che trattano in un articolo che hanno pubblicato in Current Directions in Psychological Science. Ad esempio, sono necessarie ulteriori ricerche in cui le persone sono seguite nel tempo per assicurarsi che la differenza di età nella generosità rifletta davvero la crescita personale e non solo le differenze generazionali. Inoltre, bisogna generalizzare i risultati a campioni più grandi con sfondi più vari. Ancora più importante, non sappiamo ancora perché gli adulti più anziani sembrano essere più generosi delle persone più giovani. I neuroscienziati stanno pensando di capire se sapere che hai meno anni da vivere ti rende più preoccupato per il bene superiore. Per i protagonisti di “The Good Place”, il viaggio verso l’altruismo è una dura prova. Nella vita reale, potrebbe semplicemente essere una parte naturale dell’invecchiamento.

Daniele Corbo

Bibliografia: https://theconversation.com/uk

Immagine: Kindness will save the World (Honey Vinci)

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. QueridaJ ha detto:

    Your article brings back my experiences with volunteering where I met people who do it for the praise! Personally I think volunteering and seeing your parents/guardians volunteer helps encourage altruism.

    Piace a 1 persona

    1. it is true, the example is the best way to educate. Unfortunately, however, volunteering is not given so much visibility.

      "Mi piace"

      1. QueridaJ ha detto:

        We try our best to do it in schools. We even have it as a requirement to graduate from our highschool program.

        "Mi piace"

      2. it is interesting and worthy. Orme Svelate is a voluntary organization that deals with people with mental illness, but nobody helps us. Everything is entrusted to us volunteers, even to advertise the help we can give.

        Piace a 1 persona

      3. QueridaJ ha detto:

        I didn’t know this! Thank you for sharing Daniele. 🙂

        "Mi piace"

      4. You are welcome! Hugs☺️

        "Mi piace"

  2. fulvialuna1 ha detto:

    Incredibile! A contatto con molte persone di età avanzata ho notato il contrario, meno disposizione all’altruismo, almeno quello materiale.

    Piace a 1 persona

    1. Io credo che chi è egoista da giovane, esasperi il difetto invecchiando. Il risultato dello studio vale per tutti gli altri probabilmente

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.