Quando è utile capire le emozioni del tuo partner e quando è dannoso?

Sei bravo a leggere le emozioni del tuo partner? La tua percezione potrebbe benissimo rafforzare la tua relazione. Eppure, quando la rabbia o il disprezzo entrano in gioco, i ricercatori trovano che c’è poco da guadagnare. Un nuovo studio di un team di psicologi dell’Università di Rochester e dell’Università di Toronto ha cercato di capire in quali circostanze la capacità di leggere le emozioni di un’altra persona – ciò che gli psicologi chiamano “accuratezza empatica” – è utile per una relazione e quando potrebbe essere dannoso. Lo studio ha esaminato se la percezione accurata delle emozioni di un partner romantico ha qualche influenza sulla qualità di una relazione e sulla motivazione di una persona a cambiare quando un partner romantico chiede un cambiamento nel comportamento o nell’atteggiamento. Mentre la ricerca precedente sull’accuratezza empatica aveva prodotto risultati contrastanti, il nuovo studio mostra che le coppie che percepiscono accuratamente le emozioni di appagamento, come l’imbarazzo, hanno relazioni migliori di quelle che percepiscono accuratamente le emozioni del dominio, come la rabbia o il disprezzo. La percezione può essere da parte della persona che richiede la modifica o della persona che riceve la richiesta. Il team si è concentrato su come decifrare accuratamente i diversi tipi di emozioni influisca sulla qualità delle relazioni. Se percepisci accuratamente i segnali minacciosi del tuo partner, può scuotere la tua fiducia in una relazione. Le coppie che percepiscono accuratamente le emozioni di pacificazione, sia la persona che richiede il cambiamento o la persona che riceve la richiesta, hanno relazioni migliori.
Le coppie in cui entrambi i partner provano emozioni negative, indipendentemente dal fatto che tali emozioni siano percepite accuratamente dal partner, hanno relazioni più povere. La precisione nella lettura delle emozioni di un’altra persona non aumenta la motivazione a soddisfare la richiesta di cambiamento di un partner. Perché la capacità di cambiare è importante per una relazione? Anche nelle migliori relazioni, i partner vivono inevitabilmente conflitti. Un modo per affrontare i conflitti, sostengono i ricercatori, è chiedere a un partner di cambiare, ad esempio spendendo meno soldi, perdendo peso, apportando cambiamenti alla vita sessuale di una coppia o ripristinando gli obiettivi della vita. Tuttavia, richiedere un tale cambiamento personale (e talvolta minaccioso) può suscitare emozioni negative e mettere a dura prova una relazione. Ecco perché capire come affrontare al meglio le situazioni emotivamente cariche è cruciale per mantenere una relazione sana. Se sei soddisfatto con il tuo partner – o ti senti imbarazzato o timido – e il tuo partner capisce accuratamente questo, può segnalare al tuo partner che un cambiamento potrebbe essere dannoso. O se il partner è arrabbiato o sprezzante – ciò che chiamiamo emozioni di dominio – che segnala informazioni negative molto diverse, potrebbero ferire un partner se lo percepisce accuratamente. Hanno scoperto che il tipo di emozione negativa rilevata è importante: se leggi nell’espressione del tuo partner emozioni più soft, come tristezza, vergogna o imbarazzo, in genere godi di una relazione forte. Una possibile ragione è che queste cosiddette “emozioni di pacificazione” vengono lette come segnali di preoccupazione per i sentimenti del partner. Al contrario, e contrariamente all’ipotesi originale dei ricercatori, semplicemente provare rabbia o disprezzo – emozioni che segnalano colpa e difesa – piuttosto che leggere accuratamente quelle emozioni nel proprio partner, può essere socialmente distruttivo per una relazione. Il team ha scoperto che se anche solo un partner si sentisse arrabbiato o mostrasse disprezzo, la qualità della relazione sarebbe stata compromessa, indipendentemente dal fatto che la capacità dell’altro partner di leggere le emozioni fosse perfetta, o che mancasse completamente il segno. Il team non sa esattamente perché la rabbia funzioni in questo modo. Pensano che leggere le emozioni consenta ai partner di coordinare ciò che fanno e si dicono l’un l’altro, e forse questo è utile quando le emozioni di pacificazione vengono lette, ma non quando le emozioni di rabbia vengono lette. La rabbia sembra sopraffare qualsiasi effetto della lettura delle emozioni, il che è coerente con molte scoperte della ricerca su come la rabbia danneggi le relazioni. Tuttavia, indipendentemente da quanto una persona fosse in grado di decifrare le emozioni di un partner, l’accuratezza non aumentava la motivazione per soddisfare la richiesta di cambiamento del partner. La chiave è la comunicazione diretta. Per lo studio, i ricercatori hanno chiesto a 111 coppie che si erano frequentate per una media di tre anni di discutere in un laboratorio impostando un aspetto che volevano cambiare del loro partner, come comportamenti particolari, caratteristiche personali o come controllavano il loro temperamento. Il team di ricerca ha quindi cambiato il ruolo di chi ha presentato la richiesta e di chi è stato invitato a cambiare. Successivamente, i partecipanti hanno valutato le proprie emozioni e percezioni delle emozioni del proprio partner, la qualità della propria relazione e la propria motivazione a soddisfare tali richieste di cambiamento. Esprimere e percepire le emozioni è, ovviamente, importante per stabilire connessioni e derivare soddisfazione in una relazione. Ma per spingere davvero il tuo partner a cambiare, potrebbe essere necessario utilizzare una comunicazione più diretta su quale tipo di cambiamento speri. La ricerca ha dimostrato che la comunicazione diretta, positiva o negativa, ha maggiori probabilità di portare a cambiamenti nel lungo periodo. Detto questo, il tono emotivo che prendi quando chiedi al tuo partner di cambiare è importante. Non è male sentirsi un po’ timidi o imbarazzati quando si sollevano questi problemi perché segnala al partner che ti interessa ed è prezioso per te il suo benessere. Riconosci che ciò che susciti potrebbe ferire i suoi sentimenti. Dimostra che sei interessato, che sei impegnato ad avere questa conversazione e impegnato a non ferirlo. E la misura con cui questo viene notato dal tuo partner può favorire una relazione più positiva.

Daniele Corbo

Bibliografia: “The Distinct Effects of Empathic Accuracy for a Romantic Partner’s Appeasement and Dominance Emotions”. by Bonnie Le et al. Psychological Science

Immagine: Relationship (Khudadad Azara)

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. janettelart ha detto:

    Molto interessante, esiste però un’altra parola “amarezza”, chissà che chances darebbero gli scienziati…

    "Mi piace"

    1. Amarezza mi rievoca già una relazione che sta finendo…

      Piace a 1 persona

  2. silviadeangelis40d ha detto:

    L’ha ripubblicato su Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.