Le malattie fisiche possono influire negativamente sulla depressione

Una ricerca di iPSYCH dimostra che i pazienti con una prima diagnosi di depressione, se sono stati precedentemente trattati per una malattia fisica in ospedale, hanno un rischio maggiore di peggioramento della malattia e di avere ricovero in ospedale. Il rischio di essere ricoverato in ospedale con la depressione aumenta se il paziente ha più malattie fisiche. I risultati della ricerca del progetto nazionale di psichiatria iPSYCH mostrano che il rischio è aumentato fino al 69% nei pazienti che erano stati precedentemente trattati in un ospedale per malattie fisiche. Anche l’età è un fattore, più malattie fisiche hanno i pazienti sotto i 65 anni, maggiore è il rischio di ospedalizzazione con depressione. Questo può essere spiegato dal fatto che un gran numero di malattie fisiche in età relativamente giovane è psicologicamente stressante, mentre avere diverse malattie è ‘prevedibile’ quando si è più avanti con l’età. I ricercatori hanno anche scoperto che i pazienti che sono stati trattati per una malattia fisica o che hanno avuto una prescrizione di medicinali per malattie fisiche nell’anno prima della loro depressione, avevano un rischio ridotto di essere ricoverati in ospedale con la depressione. Ciò può significare che il trattamento di malattie fisiche può anche avere un effetto migliore sul decorso di una depressione, ma può anche essere spiegato dal fatto che il paziente è più bravo a seguire il trattamento antidepressivo o che il proprio medico è già più consapevole del paziente. Lo studio è il primo ad esaminare la correlazione in un’intera popolazione tra tutte le malattie fisiche e la prognosi dopo una diagnosi di depressione. E sottolinea quanto la salute mentale e fisica siano correlate e che il trattamento di una malattia fisica influisca anche sulla salute mentale e viceversa. Lo studio amplia le nostre conoscenze non solo concentrandosi su una malattia specifica, ad esempio malattie cardiovascolari o cancro, ma includendo tutte le malattie fisiche. Questi risultati mostrano quanto sia importante esaminare e trattare a fondo le persone con depressione per possibili malattie fisiche. I risultati sono pubblicati nel Journal of Affective Disorders. Quasi 118.000 persone a cui è stata diagnosticata una depressione per la prima volta in un ospedale psichiatrico danese durante il periodo 1996-2015 sono state incluse nello studio. I ricercatori avevano informazioni sulle diagnosi ospedaliere di malattie fisiche prima della diagnosi di depressione dal 1977, nonché informazioni sull’uso dei pazienti della medicina prescritta dal loro medico di famiglia per malattie fisiche nell’anno precedente alla diagnosi di depressione. Lo studio conferma i risultati e le esperienze precedenti della pratica clinica. Per questo motivo, i ricercatori ritengono che studi futuri dovrebbero esaminare se un migliore trattamento delle malattie fisiche ha anche un effetto positivo sulla depressione. L’importanza della correlazione tra malattie fisiche e depressione, e di concentrarsi meglio su questo, è ulteriormente sottolineata in un altro articolo che il team ha appena pubblicato in collaborazione con diversi partner internazionali, in particolare il Charite Hospital di Berlino, in Germania. Nell’articolo su Nature Reviews Disease Primers, gli autori descrivono le attuali conoscenze sulla frequenza, la diagnosi e il trattamento della depressione nelle persone con malattie fisiche croniche. Lo studio è uno studio basato su registri con informazioni su quasi 118.000 persone con una diagnosi di depressione per la prima volta in un ospedale psichiatrico danese durante il periodo 1996-2015. La depressione si verifica da due a quattro volte più frequentemente nelle persone con una malattia fisica cronica rispetto a quelle che sono fisicamente in buona salute – e sia il trattamento psicologico che quello medico possono avere un effetto sulla depressione. Tuttavia, la diagnosi e il trattamento possono essere complessi a causa dei disturbi fisici concorrenti e dei sintomi sovrapposti. Entrambi i fattori biologici, genetici, psicologici e dello stile di vita svolgono un ruolo e aumentano il rischio di soffrire sia di una malattia fisica che di una depressione, motivo per cui è anche importante concentrarsi sulla salute mentale delle persone con malattie fisiche croniche.

Daniele Corbo

Bibliografia: The study will appear in Journal of Affective Disorders.

Immagine: Cancer (Lorena Halbig)

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. silviadeangelis40d ha detto:

    L’ha ripubblicato su Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.