COVID-19 suscita sogni ansiosi e sconvolgenti

This shows a spooky woman and covid

Il Covid-19 ha avuto un impatto devastante sulla nostra società, cambiando le nostre abitudini e le nostre prospettive in maniera drastica, quindi i condizionamenti che subiamo anche inconsciamente sono continui e a quanto pare non si fermano solo al giorno, ma anche alle ore in cui riposiamo. La pandemia sta colpendo anche i nostri sogni, infondendo più ansia ed emozioni negative nei sogni e stimolando sogni sul virus stesso, in particolare tra le donne, secondo una ricerca pubblicata dall’American Psychological Association. In una sezione speciale della rivista Dreaming, i ricercatori hanno riportato i risultati di quattro studi in tutto il mondo sui sogni delle persone durante la pandemia. Ricerche precedenti hanno suggerito che i nostri sogni spesso riflettono ciò che sta accadendo nella nostra vita da svegli e che altre crisi, tra cui guerre, disastri naturali e attacchi terroristici, hanno portato a un aumento dei sogni ansiosi. I quattro studi in questa sezione speciale hanno rilevato che lo stesso vale per COVID-19. Tutti questi studi supportano l’ipotesi di continuità del sogno: che i sogni sono coerenti con le nostre preoccupazioni di veglia piuttosto che essere uno sfogo per la compensazione, come avevano ipotizzato alcune teorie psicoanalitiche più vecchie. I livelli più alti di ansia, sogni di malattia e morte in generale e COVID-19 in particolare, sono in linea con questo. Nel complesso, i nuovi studi suggeriscono anche che i sogni delle donne sono stati più fortemente influenzati dalla pandemia rispetto agli uomini, forse perché le donne stanno sopportando maggiormente il peso della cura, della perdita del lavoro e di altre difficoltà. I sogni possono aiutarci a capire le nostre reazioni emotive alla pandemia: ad esempio, una madre in uno studio ha sognato che la scuola di suo figlio l’ha contattata per dire che l’intera classe del bambino veniva mandata al suo condominio per essere istruita a casa per tutta la durata della pandemia. Quando le madri di bambini piccoli ascoltano quel sogno, c’è una risata ma di solito anche una forte empatia per la sensazione di sopraffazione che il sogno drammatizza. I tuoi sogni possono renderti più consapevole di ciò che della pandemia ti infastidisce di più e condividerli con altre persone fidate è un buon inizio di conversazione per parlare di questi sentimenti condivisi. I quattro articoli COVID-19 nel numero sono:
“Dreaming and the COVID-19 pandemic: A survey in a US American sample”
Questo studio su oltre 3.000 adulti statunitensi intervistati all’inizio di maggio 2020 ha rilevato che le persone che erano state più fortemente colpite dalla pandemia, come quelle che si erano ammalate o avevano perso il lavoro, hanno riportato anche gli effetti più forti sulla loro vita onirica (sogno intensificato ricordo, più sogni negativi e più sogni legati alla pandemia). Anche le donne e le persone con più istruzione hanno riportato effetti più forti della pandemia sui loro sogni. I risultati suggeriscono che i cambiamenti nella frequenza, nel tono e nel contenuto dei sogni possono aiutare a identificare quelli a rischio di problemi di salute mentale durante la pandemia, secondo i ricercatori.
Dreams about COVID-19 vs. Normative Dreams: Trends by Gender
I sogni delle donne sono stati influenzati più negativamente dal COVID-19 rispetto ai sogni degli uomini, secondo questo studio internazionale di 2.888 partecipanti. Il ricercatore ha chiesto agli intervistati in linea di raccontare i loro sogni sulla pandemia e poi ha confrontato le risposte con un database di sogni prima della pandemia. Nel complesso, le donne hanno mostrato tassi significativamente più bassi di emozioni positive e livelli più alti di ansia, tristezza, rabbia e riferimenti a processi biologici, salute e morte nei loro sogni pandemici rispetto ai sogni pre-pandemici. I sogni pandemici degli uomini hanno mostrato livelli leggermente più alti di emozioni negative, ansia e morte rispetto ai sogni pre-pandemici, ma gli effetti erano meno pronunciati di quanto non fossero per le donne.
Dreaming in the Time of Covid-19: A Quali-Quantitative Italian Study
I ricercatori hanno analizzato i sogni di 796 partecipanti italiani, che hanno tutti completato un questionario sui sogni ad aprile e maggio 2020 e hanno descritto in dettaglio il loro sogno più recente. Il 20% dei sogni includeva un riferimento esplicito a COVID-19, hanno scoperto i ricercatori. Nel complesso, le donne hanno riportato una maggiore intensità emotiva e un tono emotivo più negativo nei loro sogni, così come i partecipanti che conoscevano persone affette da COVID-19.
Pandemia Dreaming: The Effect of COVID-19 on Dream Imagery, a Pilot Study
I sogni dell’era pandemica assomigliano ai sogni delle persone con ansia, suggerisce questo studio degli studenti universitari canadesi. I ricercatori hanno analizzato dettagliati diari dei sogni di 19 studenti universitari canadesi registrati tra metà febbraio e metà marzo 2020, mentre le restrizioni di allontanamento fisico legate alla pandemia e alla pandemia stavano prendendo piede in Canada. Hanno scoperto che i sogni dell’era della pandemia contenevano più cambiamenti di posizione, così come immagini dei sogni relative ad animali, testa, cibo e virus rispetto a un gruppo di controllo di persone che teneva i diari dei sogni prima della pandemia. Secondo i ricercatori, questo tipo di immagini dei sogni è simile alle precedenti scoperte delle immagini dei sogni di persone che soffrono di ansia da sveglio.

Daniele Corbo

Bibliografia: Garvan Institute of Medical Research

Immagine: L’immagine è di dominio pubblico.

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Paola C. ha detto:

    Verissimo! Da mesi faccio sogni assurdi 😬🙄

    "Mi piace"

    1. Mi dispiace….purtroppo è una condizione comune!

      "Mi piace"

  2. Le perle di R. ha detto:

    Riguardo alla pandemia mi è capitato solo nel periodo del lockdown, se non erro, e una sola volta.

    "Mi piace"

    1. Evidentemente non ti ha segnato tantissimo il covid…. Buona giornata cara Rita

      "Mi piace"

      1. Le perle di R. ha detto:

        Diciamo che sono un tipo che si spaventa di fronte a certe cose e cerco di reagire per non ripeterli. Buona giornata a te

        Piace a 1 persona

  3. silviadeangelis40d ha detto:

    L’ha ripubblicato su Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.