Maltrattamento legato a un’infiammazione più elevata nelle ragazze

DESIRE Painting by Banneegmme Selina |

Una nuova ricerca di uno scienziato dell’Università della Georgia rivela che le ragazze maltrattate mostrano livelli più elevati di infiammazione in tenera età rispetto ai ragazzi maltrattati o ai bambini che non hanno subito abusi. Questa scoperta può prevedere problemi di salute mentale e fisica cronici nella mezza età. Lo studio è il primo a esaminare il legame tra abuso e infiammazione di basso grado durante l’infanzia. L’infiammazione gioca un ruolo in molte malattie croniche dell’invecchiamento – diabete, malattie cardiovascolari, ictus, obesità – così come i risultati di salute mentale, e i risultati suggeriscono che l’associazione del maltrattamento con l’infiammazione non rimane dormiente prima di emergere nell’età adulta. Invece, lo studio mostra che le esperienze traumatiche hanno un impatto molto più immediato. I ricercatori hanno ipotizzato che ci sia qualcosa nel sistema immunitario che si sta calibrando, in particolare durante l’infanzia, che potrebbe mettere le persone su traiettorie a lungo termine verso problemi di salute accelerati. Quello che più colpisce è quanto all’inizio dello sviluppo si possano vedere questi effetti. Ciò che lo studio evidenzia è che, già dall’infanzia, è possibile vedere che una parte sostanziale dei bambini ha livelli di infiammazione che l’American Heart Association considera un “rischio moderato” per le malattie cardiache. Questo è preoccupante dal punto di vista della salute pubblica e suggerisce che questi bambini potrebbero essere a rischio di problemi di salute significativi in ​​età precoce rispetto ai loro coetanei non maltrattati. I partecipanti allo studio includevano 155 bambini di età compresa tra 8 e 12 anni provenienti da ambienti a basso reddito che hanno partecipato a un campo diurno di una settimana. Il campione era etnicamente vario e comprendeva bambini maltrattati e non maltrattati. I ricercatori hanno raccolto informazioni dettagliate sull’esposizione dei bambini all’abuso utilizzando i registri del Dipartimento dei servizi umani sulle esperienze di maltrattamento nelle famiglie. Le esperienze documentate sui bambini includevano negligenza (55%), maltrattamento emotivo (67%), abuso fisico (35%) e abuso sessuale (8%). Molti bambini hanno subito più di un tipo di abuso e il 35% dei bambini ha subito abusi in più periodi di sviluppo. Il team ha misurato cinque biomarcatori di infiammazione di basso grado utilizzando campioni di sangue non a digiuno dei bambini. I risultati hanno rivelato che il maltrattamento infantile – per le ragazze – era associato a livelli più elevati di infiammazione di basso grado nella tarda infanzia. Le ragazze che avevano subito abusi per più periodi o avevano più tipi di esposizione avevano i livelli più alti di infiammazione. Il rischio maggiore di infiammazione elevata delle ragazze è emerso quando sono state abusate all’inizio della vita, prima dei 5 anni. Per i ragazzi nello studio, l’esposizione al maltrattamento non si è riflessa in livelli più elevati di infiammazione, ma il team ha messo in guardia dal trarre conclusioni senza ulteriori ricerche mirate ai ragazzi. Una domanda è: queste variazioni sono dovute a differenze temporali di sviluppo? Si sa che le ragazze maturano più velocemente dei ragazzi in termini di sviluppo biologico e fisico. Se questi stessi ragazzi fossero testati due anni dopo, troverebbero gli stessi schemi di infiammazione che hanno trovato per le ragazze?

Daniele Corbo

Bibliografia: “Maltreatment exposure across childhood and low‐grade inflammation: Considerations of exposure type, timing, and sex differences” by Katherine Ehrlich et al. Developmental Psychobiology

Immagine: DESIRE (Banneegmme Selina)

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Ana de Lacalle ha detto:

    Disculpa, se refiere a inflamación generalizada del cuerpo, o a algún tipo de inflamación determinada o que personalmente desconozco?

    "Mi piace"

    1. Una inflamación generalizada del cuerpo.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.