Depressione legata alle condizioni intestinali

Depression Painting by Murat Tiryakioglu |

I ricercatori della St George’s University of London, Imperial College London, University College London e King’s College London hanno studiato le registrazioni di quindicimila persone con colite ulcerosa e morbo di Crohn, note collettivamente come malattie infiammatorie intestinali o IBD. Hanno scoperto che i pazienti avevano maggiori probabilità di essere diagnosticati con depressione fino a nove anni prima della diagnosi della loro IBD, rispetto alle persone a cui non è stata diagnosticata l’IBD. L’IBD può provocare dolore addominale, diarrea o sanguinamento rettale e molte persone convivono con questi sintomi gastrointestinali per anni prima di essere diagnosticati. Questo studio ha esaminato il legame tra la depressione e la possibilità di sviluppare successivamente IBD. Le persone che hanno riportato sintomi gastrointestinali prima di sviluppare la depressione avevano il 40% di probabilità in più di sviluppare IBD rispetto alle persone senza depressione. Tuttavia, gli individui con depressione ma senza sintomi gastrointestinali precedenti non avevano più probabilità di essere diagnosticati con IBD rispetto agli individui senza depressione. Lo studio suggerisce che, di per sé, la depressione non è un fattore di rischio per lo sviluppo di IBD, tuttavia le persone con depressione e precedenti sintomi gastrointestinali possono avere maggiori probabilità di sviluppare il morbo di Crohn o la colite ulcerosa. La relazione tra depressione e IBD non è chiara, ma è probabile che alcuni individui sviluppino depressione come conseguenza dei sintomi gastrointestinali che sperimentano prima di essere diagnosticati con IBD. Se soffri di depressione con dolore addominale, diarrea o sanguinamento rettale, consulta il tuo medico e fai il test perché potrebbe esserci una causa curabile. Il messaggio principale per i medici di base e i medici specialisti è di pensare in modo olistico quando i pazienti riferiscono di sentirsi ansiosi o depressi in presenza di diarrea, dolore addominale o sanguinamento rettale – potrebbero tutti queste cose sono correlate a una condizione sottostante come la malattia infiammatoria intestinale? È necessaria una maggiore vigilanza durante la pandemia perché i soliti segnali di depressione o ansia da umore bassa sono difficili da rilevare al telefono e facili da far passare per correlati all’attuale crisi globale. È possibile che le persone diventino depresse mentre convivono con sintomi intestinali non diagnosticati del morbo di Crohn o della colite ulcerosa. Ora più che mai, durante la pandemia COVID-19 è fondamentale mettere in atto strategie per garantire una diagnosi tempestiva di queste condizioni intestinali per proteggere la salute fisica e mentale delle persone.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Depression in individuals who subsequently develop inflammatory bowel disease: a population-based nested case–control study” by Jonathan Blackwell et al. Gut

Immagine: Depression (Murat Tiryakioglu)

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Per me è l’intestino a provocare depressione. Stavo tanto bene prima del colon irritabile. Più in generale gli stati infiammatori di vario livello sarebbero da studiare in queste correlazioni. Un sistema immunitario alterato.

    "Mi piace"

    1. Esatto, era il contenuto dell’articolo. Ormai la ricerca sta provando a studiare tutte le possibili correlazioni tra sistema immunitario e benessere mentale.

      "Mi piace"

      1. Credo che sia fondamentale visto che i neuroni e gli anticorpi sono nell’intestino.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.