Connessione tra comportamenti ripetitivi e problemi intestinali nell’autismo

Una nuova ricerca ha scoperto che nei bambini con autismo possono essere collegati comportamenti ripetitivi e problemi gastrointestinali. Lo studio ha scoperto che una maggiore gravità di altri sintomi di autismo era anche associata a costipazione più grave, mal di stomaco e altre difficoltà intestinali. La ricerca, che appare sulla rivista Autism, non ha trovato alcuna associazione tra difficoltà sociali e di comunicazione e sintomi gastrointestinali. Lo studio non spiega il meccanismo biologico per la relazione tra comportamenti ripetitivi, come dondolarsi avanti e indietro e sbattere le mani, e problemi intestinali. Ma aiuta a stabilire che i sintomi gastrointestinali possono esacerbare comportamenti ripetitivi, o viceversa, una scoperta che un giorno potrebbe aiutare a portare a interventi utili. I bambini con disturbo dello spettro autistico hanno maggiori probabilità rispetto ai loro coetanei in via di sviluppo tipico di sperimentare una serie di anomalie gastrointestinali, tra cui diarrea cronica, costipazione, sensibilità alimentare e dolore addominale. Questi sintomi sono stati associati a livelli più elevati di irritabilità e comportamento aggressivo, ma si sa meno sulla loro relazione con altri sintomi di disturbo dello spettro autistico. Nella popolazione generale, c’è una discreta quantità di prove sulla connessione tra umore e disturbi mentali e difficoltà gastrointestinali. Nell’autismo, ci chiediamo se i problemi intestinali che i bambini sperimentano siano una parte fondamentale della malattia stessa o se siano causati da altri sintomi che i bambini con autismo sperimentano. Il team della Duke University, presso il Center for Autism and Brain Development e si è interessato alla potenziale connessione tra l’intestino e altre caratteristiche della disabilità dello sviluppo. Utilizzando i dati di uno studio progettato per testare la fattibilità dei trapianti di sangue del cordone ombelicale come trattamento per l’autismo, il gruppo di ricerca ha esaminato misure cliniche dettagliate e rapporti forniti dalle famiglie di 176 bambini di età compresa tra 2 e 7 anni per vedere se riusciva a trovare informazioni su i driver dei problemi gastrointestinali. Quasi tutti i bambini, il 93%, hanno avuto almeno un sintomo gastrointestinale. I problemi gastrointestinali sono un problema significativo per molte persone con autismo e ci sono prove che questi sintomi potrebbero esacerbare alcuni comportamenti autistici, che possono portare a maggiori sfide di sviluppo. Le specifiche della relazione non sono chiare, ma è possibile che i comportamenti ripetitivi nei bambini con autismo possano essere un meccanismo di coping che li aiuta a gestire il loro disagio gastrointestinale, inoltre i sintomi dell’autismo spesso emergono in un momento in cui i bambini non sono in grado di comunicare adeguatamente la propria sofferenza fisica con le parole. I problemi gastrointestinali sono una delle principali preoccupazioni per molti bambini con autismo e c’è ancora molto da imparare sul complicato asse intestino/cervello.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Gastrointestinal problems are associated with increased repetitive behaviors but not social communication difficulties in young children with autism spectrum disorders” by Payal Chakraborty et al. Autism

Immagine: Children truth (Jelena Crnogorac)

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Alesocialedu ha detto:

    Questa è davvero una ottima osservazione mente e stomaco sono molto collegati e interconnessi, in effetti riscontro molto rispetto a quello che ho sentito o visto nella mia carriera di educatrice 👩‍🏫

    "Mi piace"

    1. Grazie per il tuo commento che dà forza con l’esperienza ad uno studio scientifico. La direzione delle neuroscienze va sempre più verso una dimensione olistica in cui la mente non è più qualcosa a se stante, ma in connessione con tutto il corpo.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.