Trasmettere le notizie con umorismo rende i giovani adulti più propensi a ricordare e condividere

Morning News-1 Painting by Sriram Kuppuswamy | Saatchi Art

Nei primi decenni di notizie televisive, gli americani si sono rivolti ai volti severi di giornalisti come Walter Cronkite, Tom Brokaw e Dan Rather come fonti affidabili per le notizie sugli eventi importanti in America e in tutto il mondo, fornite con gravità e voci misurate. L’ascesa di programmi di commedie-notizie, diretti da artisti del calibro di Jon Stewart, Stephen Colbert, John Oliver, Trevor Noah e Samantha Bee, ha sollevato preoccupazioni sulla fusione di intrattenimento e notizie. Ma la fusione di umorismo e notizie potrebbe effettivamente aiutare a informare il pubblico? In effetti, una nuova ricerca suggerisce che l’umorismo può aiutare a mantenere le persone informate sulla politica. Uno studio della Annenberg School for Communication presso l’Università della Pennsylvania e la School of Communication presso l’Ohio State University ha rilevato che, rispetto a clip di notizie non umoristiche, gli spettatori non solo hanno maggiori probabilità di condividere notizie presentate in modo umoristico, ma sono anche più propense per ricordare il contenuto di questi segmenti. Affinché la democrazia funzioni, è davvero importante che le persone si impegnino con notizie e politica e siano informate sugli affari pubblici. Volevano verificare se l’umorismo potesse rendere le notizie più socialmente rilevanti e quindi motivare le persone a ricordarle e condividerle. I ricercatori hanno reclutato giovani adulti (18-34 anni) per guardare una varietà di clip di notizie, che hanno progettato per variare, in modo che alcuni finissero con battute e altri no. Oltre a raccogliere dati sull’attività cerebrale dei partecipanti utilizzando la tecnologia fMRI, i ricercatori hanno somministrato un test della memoria per determinare la quantità di informazioni che i partecipanti hanno conservato guardando i clip. I ricercatori hanno anche chiesto ai partecipanti di rispondere a domande sulla probabilità che avrebbero condiviso le clip di notizie con altri. I partecipanti erano più propensi a ricordare le informazioni sulla politica e sulla politica del governo quando erano trasmesse in modo umoristico piuttosto che non umoristico ed erano più disponibili a condividere le informazioni online. I risultati mostrano anche che i clip di notizie umoristiche hanno suscitato una maggiore attività nelle regioni del cervello associate al pensiero su ciò che pensano e sentono gli altri, il che evidenzia la natura sociale della commedia. I risultati mostrano che l’umorismo stimola l’attività nelle regioni del cervello associate all’impegno sociale, migliora la memoria per i fatti politici e aumenta la tendenza a condividere informazioni politiche con gli altri. Questo è significativo perché i media basati sull’intrattenimento sono diventati un’importante fonte di notizie politiche, soprattutto per i giovani adulti. I nostri risultati suggeriscono che l’umorismo può aumentare la conoscenza della politica.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Political Humor, Sharing, and Remembering: Insights from Neuroimaging” by  Jason Coronel et al. Journal of Communication

Immagine: Morning News-1(Sriram Kuppuswamy)

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. luisa zambrotta ha detto:

    Molto interessante!🙏😘🙏

    "Mi piace"

    1. Grazie cara Luisa. Un abbraccio😘😘

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.