L’aumento delle temperature potrebbe inviare più persone con SM in ospedale?

Dreaming about summer (2) Painting by Iryna Yermolova | Saatchi Art

Con l’aumento delle temperature medie in tutto il mondo, uno studio preliminare ha rilevato che le persone con sclerosi multipla (SM) potrebbero aspettarsi un peggioramento dei sintomi, abbastanza da mandarle in ospedale più spesso. Lo studio preliminare pubblicato il 2 marzo 2021, sarà presentato alla 73a riunione annuale dell’American Academy of Neurology che si terrà virtualmente dal 17 aprile al 22 aprile 2021. Sappiamo che la sensibilità al calore è comune nella sclerosi multipla e gli scienziati del clima si aspettano che periodi di clima insolitamente caldo diventeranno più frequenti con i cambiamenti climatici. Questo studio suggerisce che le tendenze al riscaldamento potrebbero avere gravi implicazioni per la salute a lungo termine per le persone che convivono con la SM. Il clima anomalo è stato definito come qualsiasi mese in cui le temperature medie locali sono superiori alla temperatura media a lungo termine per quel mese di almeno 1,5 gradi Celsius, o quasi 2 gradi Fahrenheit. Per lo studio, i ricercatori hanno esaminato le richieste di risarcimento per 106.225 persone con SM che vivono negli Stati Uniti. I ricercatori hanno calcolato l’effetto stimato di un clima eccezionalmente caldo sulle visite di pronto soccorso, pazienti ricoverati e ambulatoriali correlati alla SM. I ricercatori hanno quindi confrontato il numero di visite mediche per ogni persona durante periodi di clima eccezionalmente caldo con periodi di tempo normale. I ricercatori hanno scoperto che durante i periodi di clima insolitamente caldo, i partecipanti avevano un 4% di possibilità in più di avere una visita al pronto soccorso rispetto ai periodi di tempo normale. I partecipanti hanno avuto un aumento del 3% delle possibilità di avere una visita ospedaliera e un aumento dell’1% delle possibilità di avere una visita ambulatoriale durante periodi insolitamente caldi rispetto ai periodi di tempo normale. I ricercatori stimano che nel corso del follow-up, periodi di clima insolitamente caldo sono stati associati a un eccesso stimato di almeno 592 visite al pronto soccorso, 1.260 visite ospedaliere e 1.960 visite ambulatoriali correlate alla SM. Anche se l’aumento relativo del rischio di visite è piccolo, l’effetto assoluto associato sulle persone con SM e sul sistema sanitario è significativo. I limiti dello studio includono che lo studio era retrospettivo e che i ricercatori non avevano un modo diretto per misurare i sintomi delle persone.

Daniele Corbo

Bibliografia: The findings will be presented at the American Academy of Neurology 73rd Annual Meeting

Immagine: Dreaming about summer (Iryna Yermolova)

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. luisa zambrotta ha detto:

    E’ una notizia tragica!

    "Mi piace"

    1. Si. Dovrebbe essere una spinta ulteriore ad intervenire sull’ambiente

      Piace a 1 persona

      1. luisa zambrotta ha detto:

        Purtroppo l’uomo, appartenente a una razza “dalla dura cervice” pensa che il problema riguardi qualcun altro

        "Mi piace"

      2. Purtroppo è proprio così…

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.