Un integratore alimentare naturale può alleviare l’ansia

Anxiety Painting by Misty Lady |

Un integratore alimentare naturale riduce l’ansia, secondo un nuovo studio del Weizmann Institute of Science. Si è scoperto che la sostanza di origine vegetale, beta-sitosterolo, produce questo effetto sia da sola che in combinazione sinergica con un antidepressivo noto con il marchio Prozac. Se questi risultati, pubblicati oggi su  Cell Reports Medicine , fossero confermati negli studi clinici, potrebbero indicare la strada verso l’uso del beta-sitosterolo come trattamento per alleviare l’ansia negli esseri umani.
L’ansia non è sempre una cosa negativa. In effetti, in termini evolutivi, sentirsi in ansia per potenziali minacce è fondamentale per la sopravvivenza perché ci aiuta a montare una risposta appropriata. Questo è esattamente il motivo per cui lo sviluppo di farmaci ansiolitici è così impegnativo. I circuiti dell’ansia nel cervello sono strettamente correlati a quelli responsabili della memoria, della consapevolezza e di altre funzioni vitali per gestire il pericolo, quindi gli scienziati sono alla ricerca di composti che possono sopprimere selettivamente l’ansia senza causare effetti collaterali indesiderati. Il punto di partenza per il presente studio è stata la ricerca condotta diversi anni fa nel laboratorio del Dipartimento di Scienze Biomolecolari del Weizmann Institute of Science. I ricercatori hanno studiato i ruoli delle proteine ​​che trasportano i carichi nei nuclei delle cellule nervose e hanno scoperto che in situazioni di stress, i topi privi di una proteina navetta nota come importina alfa-cinque mostravano meno ansia rispetto ai topi di controllo. I ricercatori hanno quindi verificato come questi topi “più calmi” differissero da quelli normali in termini di espressione genica, e hanno identificato una firma genetica della loro “calma”: circa 120 geni con un modello di espressione caratteristico nell’ippocampo, una delle regioni del cervello che regolano l’ansia.
Nel nuovo studio, il team ha cercato in un database genomico internazionale farmaci esistenti o altri composti che potrebbero imitare la stessa firma dell’espressione genica. Ha identificato cinque candidati e ha testato i loro effetti sul comportamento nei topi. È così che i ricercatori si sono concentrati sul beta-sitosterolo, una sostanza vegetale venduta come integratore alimentare destinato principalmente a ridurre i livelli di colesterolo.
In una serie di esperimenti comportamentali, i topi trattati con beta-sitosterolo hanno mostrato molta meno ansia rispetto ai controlli. Ad esempio, erano meno timorosi dei controlli quando collocati in un recinto illuminato, osando entrare nel suo centro illuminato, mentre i topi normali facevano attenzione a rimanere nella periferia più scura, evitando lo stress della luce intensa. Inoltre, i topi che hanno ricevuto beta-sitosterolo non hanno mostrato nessuno degli effetti collaterali che ci si potrebbe aspettare dai farmaci ansiolitici: la loro locomozione non è stata compromessa e non si sono astenuti dall’esplorare nuovi stimoli.
Successivamente, i ricercatori hanno testato gli effetti del beta-sitosterolo sui topi quando somministrato in combinazione con fluoxetina, un farmaco appartenente alla classe degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, o SSRI, e venduto con il marchio Prozac, tra gli altri. La combinazione ha avuto un effetto sinergico: sia il beta-sitosterolo che la fluoxetina hanno ridotto l’ansia dei topi a dosi più basse quando somministrate insieme, rispetto alle dosi necessarie per produrre lo stesso effetto quando sono state somministrate separatamente. Uno dei principali problemi con i farmaci anti-ansia esistenti è che producono effetti collaterali, quindi se il beta-sitosterolo potrebbe aiutare a ridurre il dosaggio di tali farmaci, potrebbe anche ridurre gli effetti collaterali indesiderati.
Un grande vantaggio del beta-sitosterolo è che è naturalmente presente in una varietà di piante commestibili e si ritiene che sia sicuro, poiché è stato commercializzato da anni come nutraceutico. Si trova in concentrazioni particolarmente elevate negli avocado, ma anche in pistacchi, mandorle e altra frutta a guscio, nell’olio di canola, in vari grani e cereali e altro ancora. Tuttavia, questo non significa che mangiare avocado possa indurre un effetto calmante, poiché non contiene abbastanza beta-sitosterolo. Avresti bisogno di mangiare avocado giorno e notte per ottenere la giusta dose – e avresti maggiori probabilità di sviluppare problemi digestivi che alleviare la tua ansia. Il meccanismo preciso dell’effetto del beta-sitosterolo sull’ansia resta da rivelare, ma gli scienziati hanno scoperto che l’espressione di diversi geni noti per essere attivati ​​in situazioni di stress è stata ridotta nei topi trattati con il supplemento. Hanno anche scoperto che questi topi avevano cambiamenti nei livelli di alcuni metaboliti e neurotrasmettitori nelle aree del cervello coinvolte nell’ansia. Poiché lo studio si è concentrato sulle regioni del cervello e sui percorsi neurali coinvolti nella regolazione dell’ansia sia nei topi che negli esseri umani, è probabile che i risultati si applicheranno anche agli esseri umani. Ciò, tuttavia, richiederà ulteriori test clinici. C’è bisogno di una sperimentazione clinica per testare l’uso del beta-sitosterolo per ridurre l’ansia negli esseri umani. Fino ad allora, si consiglia alle persone di consultare il proprio medico prima di assumere il supplemento per questo scopo.

Daniele Corbo

Bibliografia: The study will be published in Cell Reports Medicine

Immagine: Anxiety (Misty Lady)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.