I cervelli politicamente polarizzati condividono un’intolleranza all’incertezza

Political Rally Painting by Fred Cohen |

Dagli anni ’50, gli scienziati politici hanno teorizzato che la polarizzazione politica – un numero crescente di “partigiani politici” che vedono il mondo con un pregiudizio ideologico – è associata all’incapacità di tollerare l’incertezza e alla necessità di avere credenze prevedibili sul mondo. Ma poco si sa sui meccanismi biologici attraverso i quali sorgono tali percezioni distorte. Per indagare su questa domanda, gli scienziati della Brown University hanno misurato e confrontato l’attività cerebrale di persone faziose politicamente impegnate (sia liberali che conservatori) mentre guardavano veri dibattiti politici e trasmissioni di notizie.
In uno studio recente, hanno scoperto che la polarizzazione era effettivamente esacerbata dall’intolleranza all’incertezza: i liberali con questo tratto tendevano ad essere più liberali nel modo in cui vedevano gli eventi politici, i conservatori con questo tratto tendevano ad essere più conservatori. Eppure gli stessi meccanismi neurali erano all’opera, spingendo i faziosi nei loro diversi campi ideologici. Questa è la prima ricerca che ha collegato l’intolleranza all’incertezza alla polarizzazione politica su entrambi i lati ideologici. Quindi, se una persona nel 2016 era un sostenitore fortemente impegnato di Trump o un sostenitore fortemente impegnato della Clinton, non importa. Ciò che conta è che l’avversione all’incertezza non fa che esacerbare il modo in cui reagiscono allo stesso modo due cervelli conservatori o due cervelli liberali quando consumano contenuti politici.
Questi risultati sono importanti perché mostrano che fattori diversi dalle stesse convinzioni politiche possono influenzare i pregiudizi ideologici degli individui. Hanno scoperto che la percezione polarizzata – percezioni ideologicamente deformate della stessa realtà – era più forte nelle persone con la più bassa tolleranza per l’incertezza in generale. Ciò dimostra che parte dell’animosità e dell’incomprensione che vediamo nella società non sono dovute a differenze inconciliabili nelle convinzioni politiche, ma dipendono invece da fattori sorprendenti – e potenzialmente risolvibili – come l’incertezza che le persone sperimentano nella vita quotidiana. Lo studio è stato pubblicato online sulla rivista PNAS giovedì 13 maggio.
Per esaminare se e come l’intolleranza per l’incertezza modella il modo in cui le informazioni politiche vengono elaborate nel cervello, i ricercatori hanno reclutato 22 liberali impegnati e 22 conservatori. Hanno usato la tecnologia fMRI per misurare l’attività cerebrale mentre i partecipanti guardavano tre tipi di video: un segmento di notizie con parole neutre su un argomento politicamente caricato, un segmento di dibattito infiammato e un documentario di natura non politica. Dopo la sessione di visione, i partecipanti hanno risposto a domande sulla loro comprensione e giudizio dei video e hanno completato un ampio sondaggio con cinque questionari politici e tre cognitivi progettati per misurare tratti come l’intolleranza all’incertezza.
Hanno usato metodi relativamente nuovi per vedere se un tratto come l’intolleranza all’incertezza esacerba la polarizzazione e per esaminare se le differenze individuali nei modelli di attività cerebrale si sincronizzano con altri individui che hanno convinzioni simili. Quando i ricercatori hanno analizzato l’attività cerebrale dei partecipanti durante l’elaborazione dei video, hanno scoperto che le risposte neurali differivano tra liberali e conservatori, riflettendo differenze nell’interpretazione soggettiva del filmato.
Le persone che si identificavano fortemente come liberali hanno elaborato il contenuto politico più o meno allo stesso modo e allo stesso tempo, che i ricercatori chiamano sincronia neurale. Allo stesso modo, anche i cervelli di coloro che si identificavano come conservatori erano sincronizzati durante l’elaborazione dei contenuti politici. Se sei una persona politicamente polarizzata, il tuo cervello si sincronizza con individui che la pensano allo stesso modo nel tuo partito per percepire le informazioni politiche allo stesso modo. Questa percezione polarizzata è stata esacerbata dal tratto della personalità dell’intolleranza all’incertezza. Quei partecipanti – di qualsiasi ideologia – che erano meno tolleranti all’incertezza nella vita quotidiana (come riportato nelle loro risposte al sondaggio) avevano risposte cerebrali più polarizzate ideologicamente rispetto a quelli che sono meglio in grado di tollerare l’incertezza. Questo suggerisce che l’avversione all’incertezza governa il modo in cui il cervello elabora le informazioni politiche per formare interpretazioni in bianco e nero del contenuto politico infiammatorio.
È interessante notare che i ricercatori non hanno osservato l’effetto di percezione polarizzata durante un video non politico o anche durante un video sull’aborto presentato in un tono neutro e non fazioso. Questo è fondamentale perché implica che i ‘cervelli liberali e conservatori’ non sono solo diversi in qualche modo stabile, come la struttura del cervello o il funzionamento di base, come hanno affermato altri ricercatori, ma invece che le differenze ideologiche nei processi cerebrali derivano dall’esposizione a particolari materiale polarizzante. Questo suggerisce che le persone faziose politicamente potrebbero essere in grado di vedere negli occhi, a condizione che troviamo il modo giusto per comunicare.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Intolerance of uncertainty modulates brain-to-brain synchrony during politically polarized perception” by Jeroen M. van Baar, David J. Halpern, and Oriel FeldmanHall. PNAS

Immagine: Political Rally (Fred Cohen)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.