Il gusto deteriorato nei malati di cancro

La maggior parte dei sopravvissuti ai tumori della testa e del collo a cellule squamose riferisce che il loro senso del gusto è offuscato, modificato o perso durante il trattamento con radiazioni, causando loro una perdita di interesse nel mangiare e una diminuzione della qualità della vita. In uno studio sulla disfunzione del gusto e dell’olfatto con 40 sopravvissuti al cancro, gli scienziati dell’Università dell’Illinois Urbana-Champaign hanno scoperto che le punte della lingua di questi individui erano significativamente meno sensibili ai sapori amari, salati o dolci rispetto ai coetanei del gruppo di controllo che avevano mai stato diagnosticato un cancro.
In un articolo pubblicato sulla rivista  Chemical Senses, il team ha affermato che questa ridotta sensibilità al gusto suggerisce che le papille gustative sui due terzi anteriori delle lingue dei sopravvissuti al cancro o un ramo del nervo facciale della corda del timpano, che trasporta segnali dalla punta della lingua al cervello, potrebbe essere stato danneggiato durante la radioterapia. Mentre la maggior parte degli studi suggerisce che la capacità del gusto dei pazienti si riprende entro pochi mesi dal trattamento, i pazienti riferiscono di continuare a sperimentare disfunzioni del gusto per anni dopo la fine del trattamento.
Il loro obiettivo principale in questo studio era verificare l’ipotesi che la radioterapia sia associata ad alterazioni a lungo termine nei sensi dell’olfatto e del gusto dei pazienti. Durante la radioterapia e/o la chemioterapia, i malati di cancro della testa e del collo possono perdere le papille gustative, innescando una riduzione transitoria della loro capacità di gustare – una condizione chiamata ipogeusia – o la loro percezione dei gusti può essere alterata, una condizione chiamata disgeusia che può anche verificarsi quando i nervi sono danneggiati durante la chirurgia del cancro. La vita media delle papille gustative di circa 10 giorni consente un rapido recupero dalla lesione se le cellule staminali vengono preservate, ma rende anche le cellule a vita breve e a lunga vita all’interno delle papille gustative particolarmente vulnerabili agli effetti citotossici e antiproliferativi diretti di chemioterapia e radioterapia.
Studi precedenti che hanno esplorato la perdita e la percezione del gusto in questi pazienti hanno mostrato risultati contrastanti. Molti di questi studi hanno coinvolto esperimenti “a bocca intera” che potrebbero non aver rilevato danni regionali alle papille gustative nella parte anteriore della lingua o alla sezione della corda del timpano del nervo facciale. Il team ha valutato separatamente le funzioni olfattive e gustative dei partecipanti ed ha esplorato se le interazioni sensoriali tra gusto e odori retronasali – aromi di cibi e bevande che vengono percepiti nella cavità orale mentre si mangia o si beve – differivano per i sopravvissuti al cancro e persone del gruppo di controllo. Il team ha valutato la capacità dei partecipanti di assaggiare la regione applicando tamponi di cotone imbevuti di soluzioni aromatizzate sulla punta della lingua. Hanno anche valutato la funzione del gusto dell’intera bocca dei partecipanti facendo frusciare le soluzioni in bocca per cinque secondi e sputandole fuori. Per questo test, ai partecipanti sono state presentate nove tazze di liquidi che contenevano componenti sensoriali sia gustative che olfattive. Le tazze contenevano due concentrazioni di estratto di fragola in una soluzione di saccarosio, estratto di limone in acido citrico, sale in un brodo vegetale e caffè istantaneo con caffeina. Hanno anche ricevuto una tazza di acqua deionizzata. Dopo aver sorseggiato ogni campione, ai partecipanti è stato chiesto di identificare la sua qualità gustativa – dolce, salato, amaro, umami (salato) o nessuna sensazione – e di valutare l’odore e l’intensità del gusto del campione su una scala che andava da “nessuna sensazione” a “il più forte di qualsiasi tipo”. I partecipanti hanno assaggiato i campioni due volte, una volta indossando una clip per il naso e una volta senza, per determinare se la loro percezione del gusto differiva quando la clip per il naso bloccava i loro segnali olfattivi retronasali. Quando il senso del gusto dei partecipanti è stato valutato utilizzando il test della bocca intera con o senza lo stringinaso, hanno valutato in modo simile il gusto e l’odore di quasi tutti i campioni. Tuttavia, quando il senso del gusto dei partecipanti è stato valutato a livello regionale sulla punta della lingua, i sopravvissuti al cancro avevano maggiori probabilità di rispondere di non percepire un gusto o di identificare erroneamente la qualità del gusto – come amaro, salato o dolce – di più campioni.
Sebbene i risultati del test del gusto dell’intera bocca suggerissero che la funzione del gusto dei sopravvissuti al cancro della testa e del collo fosse normale e ben conservata, i risultati dei test regionali indicavano che avevano alcuni deficit. La sottile disfunzione del gusto nella punta della lingua è persistita per diversi mesi dopo aver completato i trattamenti oncologici. La disfunzione del gusto sulla punta della lingua potrebbe sembrare irrilevante; tuttavia, c’è un elegante dialogo incrociato tra i nervi che trasmette segnali dalla punta e dalla parte posteriore della lingua, in modo tale che i segnali del gusto nella punta della lingua inibiscano la segnalazione dalla parte posteriore. Questo sistema consente di mantenere costante l’intensità del gusto in tutta la bocca, anche quando la segnalazione del gusto proveniente dalla punta della lingua è ridotta. Tuttavia, un segnale in ingresso ridotto può anche portare a sapori fantasma, sapore metallico e altri sintomi orali.


Daniele Corbo

Bibliografia: “Taste and Smell Function in Head and Neck Cancer Survivors” by M. Yanina Pepino et al. Chemical Senses

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.