Esposizione al rumore del traffico collegata a un rischio maggiore di demenza

traffic Painting by Iryna Petryk |

L’esposizione al rumore del traffico su strade e ferrovie per un lungo periodo è associata a un rischio più elevato di sviluppare demenza, in particolare il morbo di Alzheimer, suggerisce uno studio danese pubblicato   oggi sul BMJI ricercatori stimano che ben 1.216 degli 8.475 casi di demenza registrati in Danimarca nel 2017 potrebbero essere attribuiti a queste esposizioni al rumore, indicando un grande potenziale per la prevenzione della demenza attraverso la riduzione del rumore legato al traffico. 
In tutto il mondo, si prevede che il numero di persone con demenza supererà i 130 milioni entro il 2050, rendendola una crisi sanitaria globale costosa e in crescita. Oltre a fattori di rischio ben consolidati, come le malattie cardiovascolari e lo stile di vita malsano, anche le esposizioni ambientali possono svolgere un ruolo nello sviluppo della demenza. Il rumore dei trasporti è considerato il secondo peggior fattore di rischio ambientale per la salute pubblica in Europa dopo l’inquinamento atmosferico e circa un quinto della popolazione europea è esposto al rumore dei trasporti al di sopra del livello raccomandato di 55 dB (decibel).
Gli studi hanno costantemente collegato il rumore dei trasporti a varie malattie e condizioni di salute, come la malattia coronarica, l’obesità e il diabete. Tuttavia, ci sono poche ricerche sul rumore dei trasporti e sulla demenza e i risultati sono incoerenti. Per affrontare questo problema, i ricercatori hanno studiato l’associazione tra l’esposizione residenziale a lungo termine al rumore del traffico stradale e ferroviario e il rischio di demenza tra due milioni di adulti di età superiore ai 60 anni che vivono in Danimarca tra il 2004 e il 2017. I ricercatori hanno stimato il rumore del traffico stradale e ferroviario sui lati (o facciate) più e meno esposti di tutti gli indirizzi residenziali in Danimarca. Hanno quindi analizzato i registri sanitari nazionali per identificare i casi di demenza per tutte le cause e diversi tipi di demenza (morbo di Alzheimer, demenza vascolare e demenza correlata al morbo di Parkinson) in una media di 8,5 anni. Hanno trovato 103.500 nuovi casi di demenza durante il periodo di studio. Dopo aver preso in considerazione fattori potenzialmente influenti relativi ai residenti e ai loro quartieri, i ricercatori hanno scoperto che un’esposizione media di 10 anni al rumore del traffico stradale e ferroviario sui lati più e meno esposti degli edifici era associata a un rischio più elevato di demenza per tutte le cause. Queste associazioni hanno mostrato un modello generale di rischio più elevato con una maggiore esposizione al rumore, ma con un livellamento o anche piccole riduzioni del rischio a livelli di rumore più elevati. Ulteriori analisi per tipo di demenza hanno mostrato che sia il rumore del traffico stradale che quello ferroviario erano associati a un rischio più elevato di malattia di Alzheimer: fino al 27% in più per l’esposizione al rumore del traffico stradale di 55 dB e fino al 24% in più per l’esposizione al rumore ferroviario di 50 dB rispetto a meno di 40 dB. Tuttavia, solo il rumore del traffico stradale è stato associato a un aumento del rischio di demenza vascolare e non il rumore ferroviario.
Le possibili spiegazioni per un effetto del rumore sulla salute includono il rilascio di ormoni dello stress e disturbi del sonno, che portano a un tipo di malattia coronarica, cambiamenti nel sistema immunitario e infiammazione, tutti visti come eventi precoci nell’insorgenza della demenza e dell’Alzheimer malattia. Questo è uno studio osservazionale, quindi non è possibile stabilire la causa e gli autori indicano alcune limitazioni come la mancanza di informazioni sulle abitudini di vita, che possono avere un ruolo nel rischio di una persona di sviluppare la demenza, e la mancanza di informazioni su fattori come come isolamento acustico nelle case che potrebbero influenzare l’esposizione personale al rumore. Tuttavia, i punti di forza dello studio includevano le sue grandi dimensioni, il lungo tempo di follow-up e la valutazione di alta qualità dell’esposizione al rumore da due diverse fonti di trasporto.
Se questi risultati saranno confermati in studi futuri, potrebbero avere un grande effetto sulla stima del carico di malattia e dei costi sanitari attribuiti al rumore dei trasporti. Ampliare le nostre conoscenze sugli effetti dannosi del rumore sulla salute è essenziale per stabilire le priorità e attuare politiche e strategie di sanità pubblica efficaci incentrate sulla prevenzione e il controllo delle malattie, compresa la demenza. Questo studio ampio e completo ha punti di forza sostanziali, ma non presenta il quadro completo dei possibili danni al cervello che invecchiano associati all’esposizione a lungo termine al rumore, ad esempio da aeroporti, attività industriali o esposizione professionale. Il rumore potrebbe anche influenzare il rischio di altri disturbi cronici come l’ipertensione, attraverso la quale il rumore contribuisce indirettamente al rischio di demenza, aggiungono. L’esposizione diffusa e sostanziale al rumore in tutto il mondo, la gravità delle conseguenze sulla salute associate e gli strumenti limitati a disposizione delle persone per proteggersi, supportano fortemente l’argomento dell’OMS secondo cui l’inquinamento acustico non è solo un fastidio ambientale ma anche una minaccia per la salute pubblica. La riduzione del rumore attraverso programmi di trasporto e uso del suolo o codici edilizi dovrebbe diventare una priorità per la salute pubblica.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Residential exposure to transportation noise in Denmark and incidence of dementia: national cohort study” by Manuella Lech Cantuaria et al. BMJ

Immagine: traffic (Iryna Petryk)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.