Incidenza delle Neoplasie Cerebrali

Un nuovo studio ha scoperto che i tassi di incidenza dei tumori maligni del cervello e di altri tumori del sistema nervoso centrale (SNC) sono diminuiti dello 0,8% all’anno dal 2008 al 2017 negli Stati Uniti per tutte le età messe insieme. Il calo è stato guidato dalle tendenze negli adulti, mentre i tassi sono leggermente aumentati dallo 0,5% allo 0,7% annuo tra bambini e adolescenti nello stesso periodo di tempo. Il rapporto, apparso su  CA: A Cancer Journal for Clinicians , ha  valutato i modelli contemporanei di insorgenza di tumori cerebrali nel contesto dell’incidenza, della mortalità e delle tendenze di sopravvivenza negli Stati Uniti.
Questo studio dei ricercatori del Central Brain Tumor Registry degli Stati Uniti, ha anche scoperto che sebbene i tumori maligni del cervello e altri tumori del SNC siano rari negli Stati Uniti, rappresentano una causa sostanziale di mortalità per cancro a causa del loro alto tasso di mortalità. Nel 2021, si stima che negli Stati Uniti a 83.570 individui verranno diagnosticati tumori cerebrali e altri tumori del SNC (24.530 tumori maligni e 59.040 tumori non maligni) e 18.000 persone moriranno a causa della malattia.
Mentre i tassi di incidenza per i tumori maligni stanno diminuendo nel complesso, la sopravvivenza rimane bassa: solo il 36% dei pazienti sopravvive più di 5 anni dopo la diagnosi, rispetto al 26% dei pazienti diagnosticati a metà degli anni ’70.

Il lento progresso riflette in gran parte la mancanza di progressi nella diagnosi precoce e nel trattamento del glioblastoma, per il quale la sopravvivenza a 5 anni è aumentata solo dal 4% al 7% durante questo periodo di tempo. Il glioblastoma rappresenta il 49% di tutti i tumori maligni del cervello negli Stati Uniti. I tassi di incidenza per i tumori non maligni, che colpiscono in modo sproporzionato donne e persone di etnia africana, stanno lentamente aumentando, probabilmente a causa di miglioramenti nella ricerca dei casi e di una maggiore consapevolezza. Ad esempio, i tassi di incidenza del meningioma, che rappresenta il 54% di tutti i casi non maligni negli Stati Uniti, sono aumentati dello 0,9% annuo tra gli adulti dal 2008 al 2017.
Sebbene la sopravvivenza relativa a 5 anni per tutti i tumori non maligni rimanga elevata (92%), i pazienti spesso sperimentano effetti debilitanti a lungo termine dal loro tumore e/o dal suo trattamento. Il rapporto ha anche riscontrato disparità persistenti tra i bambini di diverse etnie. Ad esempio, i tassi di mortalità sono gli stessi nei bambini bianchi e di colore nonostante la minore incidenza nei bambini di colore, il che riflette una sopravvivenza a 5 anni inferiore (rispettivamente 70% contro 79%). Le maggiori disparità tra differenti etnie per i bambini diagnosticati tra il 2009 e il 2015 riguardavano gli astrocitomi diffusi (75% contro 86%, rispettivamente) e i tumori embrionali (59% contro 67%).
Sebbene la comprensione molecolare di come i tumori cerebrali differiscano l’uno dall’altro stia avanzando rapidamente, continuiamo a sapere poco sul motivo per cui questi tumori si sviluppano in primo luogo. Per facilitare una maggiore comprensione, è fondamentale avere accesso a dati tempestivi e completi sull’occorrenza. Questo è particolarmente importante per comprendere le cause del sesso, dell’età e delle differenze etniche, soprattutto per i sottotipi più rari e tra le popolazioni poco studiate.
Il rapporto ha anche notato differenze di incidenza per sesso:

  • I tassi di incidenza di tumori cerebrali maligni erano più alti nei maschi (8,3 casi su 100.000) rispetto alle femmine (6,0).
  • Al contrario, i tassi di incidenza per i tumori non maligni erano più alti nelle femmine (20,3) rispetto ai maschi (12,8).
  • Per i tumori maligni, le differenze tra i sessi erano maggiori tra le persone di età pari o superiore a 45 anni, tra le quali i tassi nelle femmine erano inferiori del 30% rispetto a quelli nei maschi.
  • Per i tumori non maligni, le differenze tra i sessi hanno raggiunto il picco nelle età 25-29 anni, tra le quali i tassi nelle femmine erano> 2 volte quelli nei maschi (10,2 contro 4,7 per 100.000), un modello guidato da alti tassi di adenoma ipofisario nelle femmine in questa fascia di età.

Daniele Corbo


Bibliografia: “Brain and other central nervous system tumor statistics, 2021” by Kimberly D. Miller et al. CA: A Cancer Journal for Clinicians

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.