L’altruismo potrebbe non avere senso finché non scavi in ​​profondità

La teoria dei giochi è il quadro teorico adottato da molti matematici, psicologi ed economisti come strumento per analizzare le interazioni sociali e il processo decisionale razionali e strategici. Ma secondo due studiosi di Harvard, la teoria dei giochi può anche aiutare a spiegare il comportamento umano apparentemente irrazionale, che opera ben al di sotto della superficie della nostra consapevolezza quotidiana, guidando le nostre azioni.
Nel loro nuovo libro “Giochi nascosti: il potere sorprendente della teoria dei giochi per spiegare il comportamento umano irrazionale”, suggeriscono che quel processo subconscio può aiutarci a capire tutto, dai nostri gusti estetici al nostro altruismo. La teoria dei giochi può aiutare a spiegare perché le notizie via cavo altamente politicamente faziose mostrano che solo discorsi o informazioni unilaterali mantengono un pubblico stabile. È perché coloro che si sintonizzano non sono interessati all’obiettivo atteso di scoprire la verità, ma piuttosto a “segnalare qualcosa sull’appartenenza a un gruppo, o persuadere gli altri che il loro lato politico è il “lato giusto”.
Gran parte del comportamento umano è plasmato dalle pressioni sociali, dall’effetto che avrai sulle altre persone segnalando queste cose, o dall’effetto che le altre persone avranno su di te se rafforzi quei comportamenti. Nell’esempio delle notizie via cavo, il modo in cui il gioco viene nascosto è quando si inizia a credere alla rotazione. Finisci per diventare un ragionatore motivato… la cosa sociale di cercare di persuadere viene interiorizzata e finisce per influenzare le tue convinzioni in un modo che finisce per essere nascosta.
I giochi nascosti possono anche aiutare a spiegare la vera motivazione dietro alcune attività altruistiche. Ad esempio il riciclo. Mentre la maggior parte crede di riciclare perché aiuta l’ambiente, a un livello subconscio e nascosto, potrebbero fare del bene al pianeta perché fa bene alla loro reputazione. In un esperimento sul campo il gruppo ha dimostrato che quando un atto disinteressato era più pubblico, più persone ne prendevano parte. Invece di chiedere a un servizio pubblico di inviare lettere dirette chiedendo alle persone di prendere parte a un programma di efficienza energetica/blackout nel loro edificio, ha suggerito di affiggere un foglio di iscrizione nell’atrio dell’edificio. I risultati hanno mostrato che quando le persone ricevevano credito pubblico per le loro buone azioni, le iscrizioni aumentavano. Come mai? Perché è osservabile, il che aiuta a costruire il tuo prestigio.
Per creature così altamente sociali quali sono gli esseri umani, il prestigio personale è fondamentale. Chi ha una reputazione più forte crea più fiducia con gli altri, il che può portare a relazioni più forti e una maggiore cooperazione. Quello che stanno dicendo è che gli esseri umani hanno sviluppato una psicologia per giocare a questi “giochi”. Hanno gusti e credenze, ideologie, intuizioni, che li aiutano a farlo. A volte quei giochi riguardano la reputazione, a volte si tratta di segnalare cose, a volte riguardano l’identità di gruppo e la persuasione, a volte riguardano altre cose.

Daniele Corbo

Bibliografia: Harvard

Immagine: Dear Child (Emmanuel Akolo)

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.