Quali attività ricreative sono legate a un minor rischio di demenza?

Le attività ricreative, come leggere un libro, fare meditazione e trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici possono aiutare a ridurre il rischio di demenza, secondo una nuova meta-analisi pubblicata nel numero online di Neurology del 10 agosto 2022. La meta-analisi ha esaminato gli studi disponibili sugli effetti delle attività cognitive, fisiche e sociali e sul rischio di demenza. Studi precedenti hanno dimostrato che le attività ricreative erano associate a vari benefici per la salute, come un minor rischio di cancro, una riduzione della fibrillazione atriale e la percezione del proprio benessere da parte di una persona.
Tuttavia, ci sono prove contrastanti del ruolo delle attività ricreative nella prevenzione della demenza. La ricerca ha scoperto che le attività ricreative come fare artigianato, praticare sport o fare volontariato erano collegate a un rischio ridotto di demenza. La meta-analisi ha comportato una revisione di 38 studi in tutto il mondo che hanno coinvolto un totale di oltre 2 milioni di persone non affette da demenza. I partecipanti sono stati seguiti per almeno tre anni.
I partecipanti hanno fornito informazioni sulle loro attività ricreative attraverso questionari o interviste. Le attività ricreative sono state definite come quelle in cui le persone si impegnano per divertimento o benessere e sono state suddivise in attività mentali, fisiche e sociali. Durante gli studi, 74.700 persone hanno sviluppato demenza. Dopo aver aggiustato per fattori quali età, sesso e istruzione, i ricercatori hanno scoperto che le attività ricreative in generale erano collegate a un rischio ridotto di demenza. Coloro che praticavano attività ricreative avevano un rischio inferiore del 17% di sviluppare demenza rispetto a coloro che non praticavano attività ricreative.
L’attività mentale consisteva principalmente in attività intellettuali e includeva leggere o scrivere per piacere, guardare la televisione, ascoltare la radio, giocare o suonare strumenti musicali, usare un computer e fare artigianato. I ricercatori hanno scoperto che le persone che hanno partecipato a queste attività avevano un rischio di demenza inferiore del 23%. Le attività fisiche includevano camminare, correre, nuotare, andare in bicicletta, usare macchine per esercizi, praticare sport e ballare. I ricercatori hanno scoperto che le persone che hanno partecipato a queste attività avevano un rischio di demenza inferiore del 17%.
Le attività sociali si riferivano principalmente ad attività che implicavano la comunicazione con gli altri e includevano la partecipazione a una classe, l’adesione a un club sociale, il volontariato, la visita a parenti o amici o la partecipazione ad attività religiose. I ricercatori hanno scoperto che le persone che hanno partecipato a queste attività avevano un rischio di demenza inferiore del 7%. Questa meta-analisi suggerisce che essere attivi ha dei benefici e ci sono molte attività facili da incorporare nella vita quotidiana che possono essere benefiche per il cervello. Questa ricerca ha scoperto che le attività ricreative possono ridurre il rischio di demenza. Gli studi futuri dovrebbero includere campioni di dimensioni maggiori e tempi di follow-up più lunghi per rivelare più collegamenti tra attività ricreative e demenza.

Daniele Corbo

Bibliografia: i risultati appariranno in Neurology

Immagine: Old man (Javier Prada)

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. luisa zambrotta ha detto:

    E’ una notizia consolante!
    Buona serata. Daniele 😘

    "Mi piace"

    1. Si cara Luisa, un abbraccio a te😘🤗

      Piace a 1 persona

      1. luisa zambrotta ha detto:

        🙏💙🙏💙🙏

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.