Le notifiche costanti dello smartphone mettono a dura prova il tuo cervello

Un messaggio dall’azienda della pizza. Un paio di ping dai tuoi social. Ping, ping, ping dal tuo gruppo WhatsApp di famiglia che cerca di organizzare un barbecue per il fine settimana. Con tutte quelle notifiche dello smartphone, non c’è da meravigliarsi se perdi la concentrazione su ciò che stai cercando di fare. Il tuo telefono non ha nemmeno bisogno di eseguire il ping per distrarti. Ci sono prove abbastanza buone che la semplice presenza del tuo telefono, silenzioso o meno, è sufficiente per distogliere la tua attenzione. Quindi cosa sta succedendo? Ancora più importante, come puoi recuperare la tua attenzione, senza perdere le cose importanti?
È davvero un grosso problema?
Quando guardi il quadro generale, quei ping possono davvero sommarsi. Anche se le stime variano, la persona media controlla il proprio telefono circa 85 volte al giorno, circa una volta ogni 15 minuti. In altre parole, ogni 15 minuti circa, è probabile che la tua attenzione si allontani da ciò che stai facendo. Il problema è che possono essere necessari diversi minuti per ritrovare completamente la concentrazione dopo essere stati interrotti dal telefono. Se stai solo guardando la TV, le distrazioni (e la rifocalizzazione) non sono un grosso problema. Ma se stai guidando un’auto, cercando di studiare, al lavoro o trascorrendo del tempo con i tuoi cari, potrebbe portare a problemi abbastanza sostanziali.
Due tipi di interferenza
I ping del tuo telefono sono “interruzioni esogene”. In altre parole, qualcosa di esterno, intorno a te, ha causato l’interruzione. Possiamo diventare condizionati a sentirci eccitati quando sentiamo i nostri telefoni suonare. Questa è la stessa piacevole sensazione a cui le persone che giocano d’azzardo possono rapidamente essere condizionate alla vista o al suono di una macchina da poker. E se il tuo telefono è in modalità silenziosa? Questo non risolve il problema del ping? Beh no. Questo è un altro tipo di interruzione, un’interruzione interna (o endogena). Pensa a ogni volta che stavi lavorando a un’attività ma la tua attenzione si è spostata sul telefono. Potresti aver combattuto l’impulso di raccoglierlo e vedere cosa stava succedendo online, ma probabilmente hai controllato comunque. In questa situazione, possiamo diventare così fortemente condizionati ad aspettarci una ricompensa ogni volta che guardiamo il nostro telefono che non abbiamo bisogno di aspettare un ping per attivare l’effetto. Questi impulsi sono potenti. Solo leggere questo articolo sul controllo del telefono potrebbe farti venire voglia di … controllare il telefono.
Dai una pausa al tuo cervello
Cosa significano tutte queste interruzioni per la cognizione e il benessere? Ci sono prove crescenti che le notifiche push sono associate a una diminuzione della produttività, una minore concentrazione e una maggiore distrazione sul lavoro e a scuola. Ma ci sono prove che il nostro cervello stia lavorando di più per gestire i frequenti cambi di attenzione? Uno studio sulle onde cerebrali delle persone ha rilevato che coloro che si descrivono come utenti di smartphone pesanti erano più sensibili alle notifiche push rispetto a quelli che affermavano di essere utenti leggeri. Dopo aver ascoltato una notifica push, gli utenti pesanti sono stati significativamente peggiori nel recuperare la concentrazione su un’attività rispetto agli utenti più leggeri. Sebbene la notifica push abbia interrotto la concentrazione per entrambi i gruppi, gli utilizzatori pesanti hanno impiegato molto più tempo per ritrovare la concentrazione. Le frequenti interruzioni dal telefono possono anche farti sentire stressato dalla necessità di rispondere. Le frequenti interruzioni dello smartphone sono anche associate a un aumento della FOMO (paura di perdere qualcosa). Se vieni distratto dal telefono dopo aver risposto a una notifica, qualsiasi successiva procrastinazione nel tornare a un’attività può anche farti sentire in colpa o frustrato. Ci sono certamente prove che suggeriscono che più tempo trascorri utilizzando il telefono in modi improduttivi, più basso tendi a valutare il tuo benessere.
Come posso smettere?
Sappiamo che mettere il telefono in modalità silenziosa non risolverà magicamente il problema, soprattutto se sei già un controllore frequente. Ciò che serve è un cambiamento di comportamento, e questo è difficile. Possono essere necessari diversi tentativi per vedere un cambiamento duraturo. Se hai mai provato a smettere di fumare, perdere peso o iniziare un programma di esercizi, saprai cosa intendo. Inizia disattivando tutte le notifiche non essenziali. Quindi ecco alcune cose da provare se vuoi ridurre il numero di volte che controlli il tuo telefono:
1)caricare il telefono durante la notte in una stanza diversa dalla tua camera da letto. Le notifiche possono impedirti di addormentarti e possono svegliarti ripetutamente dal sonno essenziale per tutta la notte
2)interrompi l’impulso di controllare e decidi attivamente se ti gioverà, in quel momento. Ad esempio, mentre ti volti per prendere il telefono, fermati e chiediti se questa azione ha uno scopo diverso dalla distrazione
3)prova il metodo Pomodoro per rimanere concentrato su un compito. Ciò comporta la suddivisione del tempo di concentrazione in blocchi gestibili (ad esempio, 25 minuti), quindi premiarti con una breve pausa (ad esempio, per controllare il telefono) tra i blocchi.
4)Aumenta gradualmente l’intervallo di tempo tra le ricompense.
Reimparare gradualmente a sostenere la tua attenzione su qualsiasi compito può richiedere del tempo se sei un controllore ad alta intensità.

Daniele Corbo

Bibliografia: The Conversation

Immagine: made with AI by Ormesvelate

10 commenti Aggiungi il tuo

  1. Le perle di R. ha detto:

    Al giorno d’oggi servirebbe a moltissimi leggere questo articolo… A me dicono che non riescono mai a contattarmi nel momento in cui vorrebbero perché lo abbandono da qualche parte per dedicarmi completamente a ciò che sto facendo. E pensa che per la maggior parte della gente questo è un difetto.

    "Mi piace"

    1. Infatti…se fossimo meno bersagliati dalle continue notifiche non si dovrebbero adottare queste strategie per non essere distratti. Ovviamente gli smartphone sono utili, ma occorrerebbe utilizzarli in un modo più sano.

      Piace a 1 persona

  2. Kikkakonekka ha detto:

    Io le notifiche le disattivo tutte tranne WhatsApp “famiglia” e movimenti bancari (legati a uso carte, ecc).
    Per cui poche interruzioni, davvero.
    Ma quando arrivano, ovviamente mertitano attenzione…

    Di notte il cell lo tengo spento.

    Ciao

    "Mi piace"

    1. Anche io adotto strategie analoghe alle tue, credo sia la soluzione migliore. Ciao!

      Piace a 1 persona

      1. Kikkakonekka ha detto:

        Dobbiamo pur vivere, no?
        Vedo colleghi che hanno “bip” ogni 5 minuti, mi pare una forma di schiavitù.

        "Mi piace"

  3. Alesocialedu ha detto:

    Voglio far leggere l’articolo a tutto il mondo!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.