Il foglio

Le delusioni sono relative
dipendono da te
la colpa è solo tua
perché sono proporzionali alle aspettative

Cieli scuri

Anche oggi non ci capisco nulla
può essere una sera senza luna
nel buio ti seguono i fantasmi
sopra di te avvoltoi

Il vuoto tra noi

Dormi ancora un po’ ti prego
così che possa guardarti mentre annego
tra un mare di sogni nero
mentre vado a fondo domani il tuo ego
….

Pace dentro

Mi fai sentire meno depresso,
quando ti vedo mi apri un mondo
sei una luce, mi illumini fino in fondo
e se cado fa lo stesso
….

Felicità imperfetta

Chissà perché scrivo quando piove?
quando esco seduto su una panchina
con me porto poche cose
un taccuino, una matita e il portafoglio.

Tre minuti dove parlo della mia storia

Niente di più niente di meno di quello che provo
A sentire urla da quando ne ho memoria
Sono stanco e non vorrei mai viverlo di nuovo.
A tavola era sempre una tragedia

Senza limite

Non sento più quello che dicono
Come se non mi sentissi più ridicolo
Finalmente mi sento davvero libero

Vivi

Intanto che siamo in tempo
non fare niente per un secondo,
intanto che siamo in tempo
dimentica tutto il mondo,

Scommessa

Per ogni volta che ti hanno detto che non sei in grado,

per ogni volta che senza controllo eri in balia del fato,

Maschera di felicità

Ehi, mi vedi?

Guardami bene, non sono buffo?

Io sembro felice, tu lo sei?

Hai paura perché non vedi i problemi miei,

Il vuoto

È quando si dividono il corpo e la mente che senti male e l’anima si lamenta per il vuoto che si allarga lentamente guardando una foto sperando che non menta.   Paolo