Una coagulazione del sangue compromessa può spiegare un rischio maggiore di COVID-19

Livelli più alti di plasmina, un enzima coinvolto nella prevenzione della coagulazione del sangue, migliora la virulenza e l’infettività di SARS-CoV-2 scindendo le sue proteine ​​spike. I risultati hanno fatto luce sul perché quelli con ipertensione e diabete sono ad aumentato rischio di complicanze a seguito dell’infezione da coronavirus.