Voce che guida

Polvere sotto le scarpe
che non scivola via,
si accumula
nel pavimento dell’anima,

Domenica

Giorno d’incontri,
volti distesi,
in chi cammina
sereno degli affetti.

Note armoniche

Cuffie nelle orecchie
che isolano dal mondo,
alzano muri,
e ci sentiamo

Rancore

Dici di non aver mai
ricevuto doni,
scruti gli altri
e ne cogli solo

Risposte

Quando avrai
dimenticato
l’ansia di cercarti
ed i tuoi passi

Terra promessa

Nomadi camminiamo
senza una terra
dove andare,
cerchiamo ristoro

Casa perduta

Dov’è casa?
Non lo so più,
non ricordo
luoghi familiari,

Animo dorato

Spazio buio in cui non vedi stelle, oscura è la notte per chi non ha speranza. Eppure gli astri non sono andati via, restano nel cielo ma sono silenti. Il cuore è oppresso, la mente è stanca, ti basterebbe poco per respirare. All’improvviso l’epifania, cerchi la cometa dentro te, inizi a vederne la scia, segui…

Solo sotto un pino

Per te il giorno era sospeso,
chiuso in un parco
attendevi un saluto,
cercavi lo sguardo di qualcuno,

Parole crudeli

Frasi che feriscono,
che spesso ci dividono
creando fratture
che sembrano incolmabili,

Tante volte

Ti hanno detto
tante volte
che sei stupido
fino a convincertene.

Strati di polvere

Polvere accumulata
che non va spazzata
perché parla di noi
e dice chi siamo,