Perso

Mi sono perso in un incantesimo,
provo a ritrovarmi
ma non capisco se vado bene
se comprendo me stesso

Isolarsi

Paura che il mondo sia ostile,
cancellando qualsiasi relazione,
la notte le strade son silenziose
senti solo lontani rumori,

Favola nuova

Una favola strana
con un lupo che scappa
inseguito da una bambina
che ha smesso di giocare

Soffocare i sogni

Guardi i prati lontani
e lontano vedi le prime nebbie
ti sembra strano eppure ci sono,
sotto scruti un arbusto

Rancore

Senti che il tempo passa
ma la rabbia non muore
strascico dell’antico rancore,
mare che si nutre delle fogne

Fragile presenza

Fantasma del quartiere
vago chiedendo una cortesia
una moneta che mi possa far volare via,
nessun Caronte a cui dare un obolo