L’eye tracking per la diagnosi precoce dell’autismo

Nell’autistico fa difetto la capacità di mostrare e mantenere un’attenzione condivisa. Ciò si traduce nell’impossibilità di costruire un contesto nel quale l’attenzione di due o più soggetti venga contemporaneamente direzionata con modalità selettiva su determinati STIMOLI, in modo da creare un focus attentivo condiviso. L’impossibilità dell’autistico di mantenere un’attenzione condivisa ha anche una profonda ricaduta…

Disagi mentali imprevisti riscontrati in uno spettro di una rara malattia genetica

I pazienti con sindrome dell’X fragile con prematurazione hanno avuto un esordio molto più precoce di problemi neurologici, inclusi i primi sintomi di neurodegenerazione. Hanno anche avuto problemi di elaborazione emotiva. Alcuni dei più comuni disturbi dell’elaborazione emotiva riportati sono stati la regolazione dell’umore, l’ansia e la psicosi.