Come il cervello impara dagli errori

Un team di ricercatori del Caltech ha identificato i singoli neuroni che potrebbero essere alla base della capacità di correggere gli errori. Il lavoro ha implicazioni per malattie psichiatriche come il disturbo ossessivo-compulsivo.

Le origini del disturbo ossessivo compulsivo

Nessuno sa esattamente cosa spinga le persone con disturbo ossessivo-compulsivo a fare quello che fanno, anche quando sono pienamente consapevoli che non dovrebbero farlo ed anche quando interferiscono con la loro capacità di vivere una vita normale.

La regolazione emotiva nel disturbo ossessivo compulsivo

Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è una condizione cronica e invalidante che colpisce il 2-3% della popolazione, caratterizzata dalla presenza di ossessioni (cioè pensieri intrusivi che evocano l’ansia, idee o immagini, o impulsi patologici) e compulsioni, che sono comportamenti rituali, ripetitivi, o atti mentali effettuati per alleviare l’ansia. Il disturbo ossessivo compulsivo è visto come fortemente…

Le radici del pessimismo

Molti pazienti con disturbi neuropsichiatrici come ansia o depressione hanno uno stato d’animo negativo che li porta a concentrarsi sull’eventuale svantaggio di una determinata situazione più che sul potenziale beneficio. I neuroscienziati del MIT hanno ora individuato una regione del cervello che può generare questo tipo di umore pessimistico. Nei test sugli animali, hanno dimostrato…

Il perfezionismo nei bambini è un predittore del disturbo ossessivo compulsivo

Studiando bambini piccoli, i ricercatori della Scuola di Medicina dell’Università di Washington a St. Louis hanno scoperto che i bambini che hanno tendenze al perfezionismo e un eccessivo autocontrollo hanno il doppio delle probabilità rispetto agli altri bambini di sviluppare il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) nel momento in cui raggiungono l’adolescenza . Inoltre, le scansioni MRI…

Poco sole aumenta il rischio di sviluppare disturbo ossessivo compulsivo

Secondo una nuova ricerca della Binghamton University, la State University di New York, vivere a latitudini più elevate, dove c’è anche meno luce solare, potrebbe comportare un più alto tasso di prevalenza del disturbo ossessivo-compulsivo (DOC). I risultati di questo progetto sono entusiasmanti perché forniscono ulteriori prove per un nuovo modo di pensare al disturbo…