La realtà virtuale aiuta a sviluppare l’empatia

L’immedesimazione in prima persona attraverso la realtà virtuale potrebbe aiutare a trattare le persone con disturbi dell’empatia. Potrebbe anche aiutare i violenti a sviluppare la capacità di entrare in empatia con le loro vittime.

Nuove scoperte sui disturbi dell’empatia

I ricercatori riferiscono che l’avversione al danno è profondamente radicata nella nostra biologia. I risultati aprono la strada all’aumento dell’avversione al danno nei soggetti con disturbi dell’empatia, come la psicopatia e la sociopatia.

Gli antidepressivi possono ridurre la risposta empatica

Gli antidepressivi per il disturbo depressivo maggiore riducono la risposta avversa innescata dall’esposizione alla sofferenza altrui. I risultati suggeriscono che gli antidepressivi possono portare a una ridotta empatia della percezione del dolore.

Le origini dell’empatia

Un nuovo modello fa luce sulle origini evolutive dell’empatia e di altri fenomeni associati. Il modello spiega i modelli osservati di cognizione emotiva tra i membri del gruppo sociale.