Gli umani si orientano con l’olfatto

“In caso di dubbi, segui sempre il tuo naso”, ha detto Gandalf in “Il Signore degli Anelli.” Nonostante i consigli di Gandalf, gli umani tendono a considerarsi “microsmatici”, avendo un cattivo senso dell’olfatto. Si pensa che l’orientamento umano si basi principalmente sulla visione e sull’ascolto. In particolare, le sottili differenze tra gli input per gli…

La maternità non diminuisce la capacità d’attenzione

I ricercatori esaminano attentamente la percezione che le nuove madri siano più smemorate e meno attente. Le madri, hanno scoperto, hanno un’attenzione simile di allerta e orientamento e una migliore attenzione del controllo esecutivo rispetto alle donne senza figli.

L’afantasia può rendere più difficile ricordare, sognare e immaginare

L’afantasia, un disturbo in cui le persone non hanno la capacità di visualizzare mentalmente le immagini, è anche associato a un modello diffuso di cambiamenti ad altri importanti processi cognitivi. Molti con afantasia riportano una ridotta capacità di ricordare eventi passati, immaginare il futuro e sognare.

La relazione tra guardare e ascoltare ed emozioni umane

Un nuovo studio rivela la relazione tra lo stato dell’attenzione e le emozioni delle reazioni pupillari. La percezione visiva suscita emozioni in ogni stato di attenzione, mentre la percezione uditiva suscita emozioni solo quando l’attenzione è rivolta ai suoni.