Aspettare la vita

Arida è la notte
per chi non riposa,
il cuscino è una pietra
che seppellisce i sogni

Visi divisi

Visi divisi
frammentati nelle emozioni,
sorrisi esposti fuori
che mascherano il dolore,

Riassemblare il mare

Vorrei sentire il dolore del mare
quando si infrange sugli scogli
rompendosi in mille pezzi
come fragile vetro che spezzi

Nuovi fantasmi

Saranno queste gocce
a lavare stanche facce
chiuse nei cappucci
per proteggersi dal ghiaccio

Gesti di amore

Quando la solitudine spazzava le speranze
arrivasti con un carico di amore,
lavasti le mie ferite con le lacrime
ed ascoltasti i miei lamenti.
….

Solo

Non c’è nessuno,
solamente dentro una voce
che adesso tace
come una spenta brace