Meravigliosamente imperfetta

Sono stanco del veleno della frutta perfetta,
mi innamoro del coraggio delle fragilità
e nella tua stranezza vedo la tua forza
di portare il peso di un dolore non tuo.
Le ferite si propagano tra generazioni,
e spesso il male lascia senza parole
ma tu ridi ancora e non ti spaventi
sai che la tua dolcezza vincerà ogni barriera,
non c’è bisogno di dare un nome a tutto,
a volte basta una carezza e un bacio
e se occorre anche un morso
per dire a tutti le tue emozioni.
Nella tua fantasia mi sono perso
il mondo che vedevi era anche il mio,
ma non siamo riusciti ad insegnarlo agli altri,
mosaico troppo complesso e colorato da intuire,
profuma di tempeste e arcobaleni
e racconta tutta la bellezza che alberga in te.
Un giorno la bolla esploderà
e la tua luce abbaglierà il mondo.

Respiro di felicità

Sono uscito sul balcone
è bastato poco per essere felice,
sentire il tepore sulla pelle
di un pallido sole che combatte il freddo

Agosto

Guardo le foglie secche nei viali alberati,
non so se siano un annuncio di autunno
o semplicemente mancanza di acqua,
quando arriva l’estate non sei mai preparato,

Afa

A volte il sole arriva troppo presto al mattino
avvolte tra le lenzuola le speranze dormono ancora,
sospiri perché il buio ti protegga
da un risveglio che non sai affrontare,

Poco

Non ho niente da offrire se non me stesso
è un nulla come il tuo ma te lo dono
da solo sembra poco ma insieme vale molto
fiamma che flebile si consuma

Volevo vivere

Mi chiedo se ho vissuto
poi guardo i tuoi occhi che mi scrutano
e tutto il tempo acquista un senso
dal primo vagito all’ultimo respiro,