Scettici e negazionisti di COVID-19: perché alcune persone si attengono a credenze sbagliate

Nonostante tutti gli avvertimenti sulla salute pubblica, molte persone ignorano ancora le istruzioni per allontanarsi socialmente durante la pandemia di COVID-19. Molte persone influenti hanno minimizzato la gravità del virus convincendo gli altri che il coronavirus non è così grave come gli operatori sanitari vorrebbero farci credere. Alla luce di ciò, i ricercatori discutono sul perché alcune persone si attengono alle loro convinzioni e agiscono con scetticismo, nonostante prove schiaccianti contrarie.

Il ruolo della cultura nel modo di vivere la sofferenza

Lo studio rivela un legame tra la cultura di una persona e il modo in cui classificano la sensazione di malessere. Coloro che sono più stoici e quelli con un reddito inferiore a $ 60.000 hanno maggiori probabilità di definirsi malati. Inoltre, gli uomini con legami familiari più forti avevano maggiori probabilità di segnalare sensazioni di malattia.